I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Genzano: bufera su Lorenzon e i selfie in Giappone. "Lascia una città devastata"

foto lorenzon giappone2 ilmamilioGENZANO (politica) - Il sindaco ormai sfiduciato è in visita istituzionale in Oriente. Politica e cittadini furiosi

ilmamilio.it

"Per Genzano è arrivato il momento di voltare pagina e ripartire. Spiacevole anche quanto successo l'altra sera durante la conferenza dei capigruppo al comune. Dove è stato impedito ad un giornalista della stampa locale di fare il suo lavoro, rendendo impossibile anche il semplice scatto di una foto, diniego arrivato dall'addetta stampa di Lorenzon, dopo essere stata chiamata in causa dal vice sindaco Guarrera, presente alla riunione", queste le parole di Fabio Papalia, consigliere di opposizione di Genzano Risorge.

LEGGI Genzano, foto vietate alla riunione dei capigruppo. E' l'ultimo atto della caduta di Lorenzon

"Non c'era nessun motivo di impedire una richiesta gentile e motivata con quanto stava accadendo a livello politico in città, nel pieno diritto di cronaca. Tra l'altro eravamo tutti d'accordo i presenti, compreso la presidente del consiglio comunale. Solo il vice sindaco ha manifestato una certa insofferenza chiamando a decidere l'addetta stampa del sindaco. Ormai il nervosismo in comune la fa da padrone, anche nelle situazioni più semplici e banali", aggiunge Papalia.

petra fiera 2019

Intanto il sindaco Lorenzon in Giappone per l'infiorata di Tokio, è stato postato su alcuni social durante il suo forse ultimo viaggio istituzionale da sindaco. "E' una cosa indegna - tuona il consiglere Luca Lommi, di Articolo 1 - che con quello che sta succedendo e che stava succedendo a Genzano, a livello politico amministrativo, lui sia partito e si diverta in Giappone. Quando il senso del dovere, lo avrebbe dovuto indurre alla ragione, rimanendo in città per affrontare la crisi politica della sua amministrazione, già evidente da mesi. Ci auguriamo che giovedì 21 marzo sia messa in maniera definitiva la parola fine a questa pessima figuraccia di questa amministrazione Lorenzon di questi 2 anni e mezzo, con il decadimento del consiglio comunale, e nuove elezioni molto presto".

consorzio ro.ma

Giovedì prossimo una delle ipotesi che si potrebbero verificare, è che i consiglieri comunali di opposizione non si presentino, facendo decadere, mancando il numero legale, il consiglio comunale e la giunta 5stelle. "Al momento il sindaco di Genzano, ha solo diramato una berve nota dove accusa di altro tradimento i consiglieri dimissionari in sua assenza, ma non ha mai parlato di dimettersi, nonostante ormai mancano tutti i numeri e le prerogative per continuare l'agonia genzanese da quando c'è lui a governare Genzano. Che per la prima volta nella storia del dopo guerra si trovererebbe ad essere amministrata da un commissario prefettizio, visto che non era mai successa una vergogna simile ", ha detto Flavio Gabbarini, ex sindaco e capogruppo Pd.

foto lorenzon giappone ilmamilio

foto lorenzon giappone3 ilmamilio

 

 

 

 

 

 

 

Un anziano cittadino della zona di via Montegiove, ha detto :  "Siamo lasciati a noi stessi, strade piene di pericolose buche e voragini, sindaco e assessori inesistenti, scriviamo, parliamo, ma nessuno ci sente, abbiamo dovuto tappare le buche della nostra stradina interna, - continua Giuseppe 83 anni -, acquistando noi l'asfalto a freddo e le abbiamo chiuse da soli, dopo svariate segnalazioni al comune e ai vigili urbani. Gli operai comunali non si vedono più in giro, verde ed erba altissima ovunque, auto rovinate dai rovi incolti, gomme e cerchioni spaccati, un vero caos totale che non ricordo di aver mai passato nella storia di Genzano".

 

scuolePie locandina 190314 ilmamilio

mercatino grottaferrata ilmamilio