I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Magrebino clandestino aggredisce 3 agenti e cerca rifugio in un appartamento: arrestato

poliziaLocale anzioANZIO (cronaca) - Rocambolesco inseguimento al Prenestino da parte degli agenti della polizia locale di Anzio e della polizia di Stato

ilmamilio.it

Un magrebino di 22 anni è stato tratto in arresto dalla Polizia Locale di Anzio. L'uomo si è presentato in comando privo di documenti. Per questo motivo viene eseguito sul soggetto il previsto fotosegnalamento a seguito del quale emerge essere soggetto già noto e clandestino in Italia.

Il giovane è stato quindi condotto dalla Polizia Locale di Anzio presso l'ufficio immigrazione della Questura di Roma dove ne viene disposta l'espulsione dal territorio italiano. Una volta fuori dall'ufficio l'extracomunitario ha dato in escandescenze colpendo gli agenti e tentando la fuga a piedi. Da quel momento inizia un rocambolesco inseguimento per le strade del quartiere romano nel tentativo di far perdere le tracce agli Agenti che lo tenevano sempre a vista e lo vedevano introdursi all'interno di una abitazione in zona Prenestino.

Gli uomini della Polizia Locale "in trasferta" a Roma a quel punto chiamano i rinforzi e sul posto arrivano alcuni agenti della polizia di Stato del Commissariato Prenestino. Con l'aiuto di questi ultimi riescono finalmente a bloccare il magrebino che nel frattempo si era introdotto all'interno di un'abitazione dove una famiglia con due bambini minori veniva intimorita dall'illecita intrusione commessa dall'uomo. Alla vista degli Agenti della Polizia Locale di Anzio e del Commissariato Prenestino il magrebino ha iniziato nuovamente a colpire gli Agenti che comunque riuscivano finalmente a bloccarlo.

Entrambi gli Agenti della Polizia Locale di Anzio ed un uomo della Polizia di Stato sono stati refertati per lesioni. Il 22enne magrebino veniva quindi tratto in arresto per violenza, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale oltre che per la violazione di domicilio. Stamattina comparirà presso la Procura della Repubblica di Roma per la convalida del suo arresto e gli atti di rito.

"Mi complimento con i miei uomini e ringrazio gli uomini del Commissariato Prenestino che hanno aiutato i miei o Agenti che fuori dal loro territorio non hanno permesso al ventiduenne di fuggire seguendolo e ripristinando la legalità, ciò anche in favore della famiglia che si è vista piombare a casa uno sconosciuto che si è introdotto  senza alcun motivo nella loro abitazione", dice il comandante della polizia locale di Anzio, Sergio Ierace.