I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Violenza sulla figlia ad Anzio, la ministra Trenta: "Il padre non è degno di essere chiamato uomo"

ANZIO (attualità) - Durissimo commento della titolare della Difesa sui fatti di Anzio

ilmamilio.it

Sulla triste vicenda dell'arresto di un militare 45enne accusato di reiterata violenza sessuale ai danni della figlia adolescente, nelle scorse ore la ministra della Difesa Elisabetta Trenta, originaria di Velletri, ha pubblicato un post sulla sua pagina Facebook.

LEGGI Anzio, violenze sessuali sulla figlia minore per anni: militare 45enne in manette

"La storia di una giovane, appena 16 anni. Il suo incubo, le violenze subite dal padre: un militare. È sconvolgente. È talmente brutale la notizia, da non lasciare spazio alle parole. Non voglio dire altro, solo esprimere la mia vicinanza alla ragazza e stringerla in un grande abbraccio. Lo Stato Maggiore dell’Esercito provvederà quanto prima a prendere le opportune misure nei confronti del soldato arrestato. Un soggetto del genere non è degno di indossare l’uniforme, né di essere chiamato uomo".

posturale scuolePie1 frascati

mercatino grottaferrata ilmamilio