I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Bimba picchiata, Dessì: "A Genzano una storiaccia che deve farci riflettere"

sara genzano 5 ilmamilioGENZANO (politica) - Il senatore 5 stelle sui fatti delle scorse ore

ilmamilio.it - nota stampa

“Ancora una volta ci troviamo a commentare storie brutte, assurde, inaccettabili che vedono al centro di fatti di cronaca, difficili pure da raccontare, i bambini. Storie di ordinario degrado, di mondi paralleli, di realtà sommerse eppure così prossime, seppur ai margini, alla società civile per come noi comunemente la intendiamo. A Genzano, due sere fa, si è consumata quella che speriamo non sia una tragedia definitiva ma che, già così, è una vicenda che non ci può lasciare insensibili. Una bambina malmenata, fino a ridurla in fin di vita, perché, avrebbe detto il picchiatore, piangeva: motivi men che futili, maturati in un contesto di povertà prima umana e poi, forse, sostanziale”.

Emanuele Dessì, senatore 5 stelle, sulla vicenda della bimba di 22 mesi pestata dal compagno della madre solo per i capricci.

“A scavare in questa storiaccia, che purtroppo segue quelle di Cardito di qualche mese fa e le tante altre che le cronache ci riportano, emerge il contesto nel quale l’aggressione dell’altra sera è maturata, uno scenario di difficoltà personali stratificate e quasi “ereditate” per le quali non è possibile voltarsi dall’altra parte. Oggi ci sono tre bambine, una delle quali lotta tra la vita e la morte, che ancora piccolissime hanno padri diversi, che non vivono con loro ed una madre che sostiene, secondo quanto dichiarato alla stampa, di amare l’uomo (in realtà un ragazzino) che ha gonfiato di botte una delle sue figlie. Ecco: di fronte a tutto questo abbiamo il dovere di fermarci e di riflettere su cosa siamo, cosa stiamo diventando, quali valori vogliamo trasmettere nella società. In tutto questo, abbiamo il dovere  di capire cosa possono fare le istituzioni anche perché oggi le istituzioni siamo noi”.

Nella foto la mamma della bimba picchiata ospite questo pomeriggio a "Pomeriggio Cinque" con Barbara D'Urso.

posturale scuolePie1 frascati

mercatino grottaferrata ilmamilio