I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Grottaferrata, Lega depone corona al Comune per le foibe: “Amministrazione dimentica, noi no”

GROTTAFERRATA (politica) – Blitz questa mattina a Piazzetta Eugenio Conti, poi il partito manda un comunicato durissimo contro l’amministrazione. Chiesto accesso agli atti su lettera sindaco. "La targa commemorativa coperta da un busto"

ilmamilio.it

Questa mattina una delegazione della Lega di Grottaferrata ha deposto una corona di fiori all’ingresso del Comune per celebrare ‘Il Giorno del Ricordo’ in memoria delle vittime delle foibe e degli esuli giuliano-dalmati e istriani. Un gesto simbolico per protestare contro le mancate iniziative del Comune in occasione della data.

“La Lega di Grottaferrata ha voluto commemorare la data del 10 Febbraio, Giorno del Ricordo per legge nazionale - recita una nota - dedicata alle decine di migliaia di Italiani trucidati nelle Foibe dai carnefici comunisti e giornata dedicata altresì ai quasi 400mila profughi Istriani, Giuliani e Dalmati espropriati di ogni loro avere e costretti all'esilio verso una terra, la loro Patria, che nel fervore "rosso" dell'epoca gli ha sputato in faccia. Gli odiatori dell'epoca sono quelli che predicano accoglienza (ma non vicino casa loro....) e che professano il negazionismo su queste vicende.....a loro è permesso.

Passano gli anni ma gli antichi vizi restano soprattutto a Grottaferrata dove all'esaltazione per le celebrazioni del 25 aprile da parte dell'amministrazione finto-civica tutta ed il silenzio della minoranza (non opposizione...) si contrappone il vergognoso silenzio per la data odierna”.

“Dal profilo Facebook del Sindaco - si legge ancora nella nota - di solito prodigo di parole per altre cose, nemmeno una parola né nei giorni precedenti né oggi. Nella pagina ufficiale del Comune di Grottaferrata compare una lettera che sembra posticcia e totalmente senza anima che vorrebbe invitare gli insegnanti delle scuole ad un impegno sulla divulgazione del Giorno del Ricordo. Per inciso su questa lettera vogliamo vederci chiaro ed in settimana faremo un accesso agli atti.

Ed allora contro il silenzio voluto da parte dell'amministrazione finto-civica ma vera-sinistra (altro che consiglieri che frequentano cene del centrodestra...), la Lega di Grottaferrata ha voluto protestare pacificamente, come nel proprio stile, deponendo una corona ed una bandiera della nostra amata Italia sul portone della casa comunale, a pochi metri da quell'Aula Consiliare che vede appesa al suo interno una targa commemorativa per il Giorno del Ricordo; nemmeno a dirlo proprio con quest'amministrazione si è inteso "oscurare" la targa ponendole davanti un busto… La nostra preghiera raggiunga i nostri compatrioti in cielo, loro sono il simbolo della nostra amata Patria”.

Presente all’iniziativa anche la lista 'Vivere Grottaferrat'a con Lorenzo Di Biagio. CasaPound aveva esposto precedentemente uno striscione nella piazzetta del Comune: “Noi non dimentichiamo i martiri delle foibe”. Annunciato dalla Lega un accesso agli atti per comprendere meglio la vicenda legata alla lettera che l'amministrazione ha affermato di aver spedito ai dirigenti scolastici. Lettera che riporterebbe sul protocollo una data di un anno fa. Aspetti per i quali sarà chiesta una delucidazione.

Clicca sull'immagine per scoprire Bcc dei Castelli Romani e del Tuscolo