I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Marino, Cappuccini: "Porta a porta, iniziata inversione di tendenza"

 MARINO (politica) - La riflessione di Diego Cappuccini Presidente Commissione Bilancio del Comune di Marino (Consigliere del M5S)
 
ilmamilio.it

"Il sistema di raccolta 'porta a porta' fino a qualche anno fa non era neanche lontanamente pensabile a Marino, una nuova gestione dei rifiuti che oggi invece è diventata realtà. In attesa che avvenga la copertura totale del servizio su tutto il territorio, che dovrebbe riportare dei risultati ancora migliori, vi vorrei far riflettere sul grafico sotto riportato che rivela l'andamento del conferimento dei rifiuti indifferenziati in discarica confrontando i dati degli anni 2017 e 2018.

Come potete ben notare da circa 1,7 tonnellate di produzione mensili siamo passati a 900 kg, quindi abbiamo un abbattimento della quantità di indifferenziato portato in discarica di quasi il 50%. Questo si è riflesso naturalmente sulle tasche dei cittadini in quanto nello scorso Consiglio Comunale è stata deliberata l'approvazione delle prossime aliquote della tari con una riduzione media del 5% sulla tariffazione. L'inversione di tendenza, questa volta in favore della collettività, a qualcuno proprio non va giù e continua a produrre vani e vaghi tentativi di sminuire l'operato dell'Amministrazione e di Multiservizi indispettito da ciò che non fa comodo sentirsi dire.
 
Possa piacere o meno, lor signori si rassegnassero al fatto che la nostra premura è sempre quella di tener fede ai punti cardine del nostro programma, quelle promesse su cui i cittadini più di due anni ci hanno concesso la loro fiducia. La coerenza nella politica è un valore imprescindibile!"
 
Così in una nota Diego Cappuccini, consigliere M5S di Marino.