I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Zagarolo, approvato all'unanimità il regolamento del consiglio comunale dei giovani

ZAGAROLO (attualità) - Assise municipale aperta 

ilmamilio.it

Nella mattinata di oggi, in un Consiglio comunale aperto, è stato approvato all’unanimità il Regolamento che istituisce, di fatto, il Consiglio dei Giovani. All’Assise hanno partecipato ragazzi di Zagarolo e alcune classi dell’Istituto I.I.S. Falcone-Borsellino di Zagarolo.

“Un ringraziamento particolare va a tutto il Consiglio comunale di Zagarolo che ha scelto, con grande attenzione da parte di tutti, dalla Commissione ai lavori di oggi, di istituire il Consiglio dei Giovani – ha spiegato il Sindaco di Zagarolo, Lorenzo Piazzai. – Zagarolo, lo dico con grande piacere, è una Comunità che ha molto a cuore il proprio territorio. C’è un amore viscerale nei confronti della propria cultura e delle proprie tradizioni. Per questa ragione riusciamo a trasmettere messaggi che hanno lo scopo di aiutarci a fare politica, di condividere questa esperienza amministrativa. Lo abbiamo fatto con le associazioni, con le parrocchie, con l’Istituzione di Palazzo Rospigliosi; sono sicuro di continuare a condividere con i ragazzi e gli studenti progetti che nasceranno dal Consiglio dei Giovani. Dobbiamo ricostruire quei luoghi aggregativi, riappropriandoci con energia della nostra Comunità. Nel Consiglio dei Giovani dovrete parlare di tutto – ha aggiunto il Sindaco rivolgendosi agli studenti; – non ci sono temi prestabiliti, sarebbe una nostra forzatura. La politica è fatta di contrapposizioni che, a volte, sono talmente radicate che si rischia di perdere il vero motivo per cui si sta discutendo. Voi farete liste e vi confronterete. Il percorso che vi porterà al dibattito dovrà farvi apprezzare che le opinioni diverse sono una ricchezza e si vive bene dove c’è qualcuno che non la pensa come te. Le distanze che misurerete non devono rompere il senso di fondo di appartenere a qualcosa che si vuole costruire”.

Tra gli studenti e i ragazzi presenti nel Salone delle Bandiere di Palazzo Rospigliosi sono intervenuti Michele, Beatrice, Andrea, Daniele, Irene, Giulia ed Anastasia. “A breve ci saranno candidature, raccolta di firme, “programmi elettorali” e, finalmente, le elezioni – ha concluso l’Assessore alle Politiche scolastiche, Emanuela Panzironi. – Sarà un’esperienza incredibile per i nostri ragazzi: saranno nella condizione di scrivere la loro idea di Zagarolo, quali obiettivi tangibili vogliono raggiungere, che tipo di proposte portare a questa Assise. Da parte nostra ce la metteremo tutta. Contribuiremo affinché i giovani possano svolgere la mansione che gli elettori hanno loro demandato, gli saremo vicino per spiegare i funzionamenti dell’attività amministrativa: dalla più semplice determina, alla più complessa richiesta di finanziamento per un progetto. Desidero ringraziare, infine, la Regione Lazio per i fondi che stanzia per iniziative di questo genere, è la dimostrazione per cui la buona Politica si basa su condivisione e partecipazione”.