I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ciampino Anni Nuovi: il meritato “Premio Città di Ciampino” suscita stupore e pone interrogativi

moscarella gugliara ciampino ilmamilioCIAMPINO (attualità) - Un riconoscimento giusto, ma decisamente tardivo, che incarna la crisi anche culturale che imperversa nella cittadina aeroportuale

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Il mese scorso è stato consegnato il premio “Premio Città di Ciampino”, riconoscimento rivolto ad un membro della comunità che si sia contraddistinto per meriti speciali, come si legge dalla notizia apparsa sul portale istituzionale del Comune di Ciampino.

L’onorificenza è andata a Filippo Gugliara “nella sua qualità di Direttore responsabile del giornale cittadino ‘Ciampino Anni Nuovi’, per aver operato dal 1960 per 50 anni continuativi e per la natura indipendente della testata che, attraverso le sue puntali notizie, le sue interessanti rubriche ed i suoi rigorosi approfondimenti di cronaca, politica, attualità e sport, ha svolto un’attività preziosa per la crescita della comunità locale”. Così si legge dalla nota.

Un premio meritatissimo e chi risiede a Ciampino da tanti anni avrà avuto modo di constatarlo con i propri occhi. Premio meritato, seppure un po’ tardivo. Sono infatti diversi anni che la testata non è più attiva. Il sito è offline e la pagina Facebook reca come ultima notizia l’insediamento dell’ultima giunta nel luglio 2014.

petra frascati 1809L’auspicio è che un premio del genere porti fortuna alla testata affinché possa, come senz’altro ha fatto in passato, tornare ad essere un riferimento culturale e di informazione per la comunità locale.

Fa effetto tuttavia notare che in un Comune come quello di Ciampino, che di certo ha una sua storia, può vantare numerose associazioni che operano nel territorio, nel sociale e nella cultura, non vi siano realtà attive oggi che siano all'altezza di una menzione come il “Premio Città di Ciampino”.

A non voler certamente pensar male, un fatto simile è però quantomeno emblematico della decadenza anche socio-culturale che affligge la cittadina aeroportuale da qualche anno a questa parte. Non vogliamo togliere nulla al merito del premiato e ci uniamo al plauso, ci piacerebbe tuttavia che le attività culturali, ludiche e sociali della cittadina aeroportuali fossero maggiormente valorizzate e che venisse dato impulso e vitalità ad un territorio ad oggi apparentemente esanime.

carne fresca