I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Cavalla uccisa a fucilate al Tuscolo: l'autopsia conferma, ma la carcassa è ancora lì

MONTE PORZIO CATONE (attualità) – Fino a ieri l’animale era ancora sul posto dove è stato rinvenuto

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

La cavalla crivellata di colpi di fucile da caccia a pallettoni sul monte Tuscolo otto giorni fa, segnalata da alcuni passanti a Guardiaparco e Polizia Locale di Monte Porzio Catone, fino a ieri era ancora sul luogo dove è stato rinvenuta.

I veterinari della Asl Rm 6 ne avevano disposto il trasferimento all’Istituto zooprofilattico di Roma, ma non si è trovato un mezzo idoneo per raggiungere il posto. L'animale è stato ucciso in un sentiero del Tuscolo nel comune di Monte Porzio Catone, al confine con Grottaferrata. I veterinari della Asl hanno prescritto inoltre che la rimozione della carcassa sia proprio a cura del Comune di Monte Porzio Catone.

La povera cavalla adulta, non censita, è stata uccisa, presumibilmente dai bracconieri, la notte tra giovedì e venerdì della settimana scorsa. L’autopsia effettuata sul luogo ha confermato le cause della morte, avvenuta per le fucilate a pallettoni. C'è una denuncia contro ignoti da parte delle autorità competenti.

carne fresca