I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Rocca di Papa sull'orlo del dissesto: dalla Regione Lazio un contributo di 269mila euro. Conti in picchiata?

ROCCA DI PAPA (politica) - Pubblicata sul Bur n. 4 la determinazione in favore dei Comuni le cui casse sono in forte rischio

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Con determinazione G17723 del 28 dicembre 2018 la direzione Bilancio, Governo societario, Demanio e Patrimonio della Regione Lazio ha approvato la concessione di fondi per complessivi 2,2 milioni di euro per "prevenire il dissesto finanziario" ad alcuni Comuni regionali.

Tra questi figura anche il Comune di Rocca di Papa.

Insieme all'Ente castellano, nella lista compilata da apposita commissione regionale e pubblicata nel Bollettino ufficiale della Regione Lazio n. 4 del 10/01/19 figurano anche Alatri, Arpino, Bassano Romano, Castel Madama, Cori, Fara in Sabina, Guidonia Montecelio, Isola del Liri, Morro Reatino, Priverno, Rignano Flaminio, Saracinesco e Vallecorsa: in particolare le risorse destinate a questi contributi figurano per complessivi euro 1.500.000,00 sul capitolo C21919 e per complessivi euro 700.000,00 sul capitolo C22564.

carne fresca

In particolare, a Rocca di Papa la Regione Lazio destina complessivamente 269.743,24 euro.

La domanda sorge dunque spontanea ed è rivolta al sindaco Emanuele Crestini: si tratta di un "risarcimento" per le minori entrate e le maggiori spese correnti dettagliate nella delibera di Giunta comunale numero 138 del 30 novembre ed avente come oggetto "Variazione urgente al Bilancio di previsione"?

Nel documento, piuttosto noto, la Giunta evidenziava 2.890 euro in meno di entrate dai proventi dei parcheggi a pagamento (cancellati dal centro cittadino) e di ben 180mila euro in meno relativi ai contributi della Prefettura per gli immigrati (di Mondo Migliore). Contributo quest'ultimo da considerarsi una sorta di "risarcimento il disturbo" di avere sul proprio territorio il Centro di accoglienza. Per un totale di 182.890,33 euro.

petra frascati 1809Sul fronte "maggiori spese correnti", il totale indicato era di 168.898 euro. Senza contare i 178mila euro indicati dalla Giunta per bonifica terreni.

Un totale di ben 529.786,32 euro per i quali, come detto, l'Esecutivo guidato dal sindaco Crestini - con una delibera approvata senza gli assessori Zecchinelli (mai presentata) e Zitelli, ha approvato l'urgente variazione del Bilancio di previsione.

Insomma, la Regione Lazio arriva a coprire sostanzialmente la quasi metà perfetta di questo squilibrio tra le entrate previste in un primo momento e quelle "variate", attingendo al fondo per la prevenzione del dissesto finanziario.

Senza un assessore al Bilancio (Vincenzo Rossetti si è dimesso il 26 settembre, anche per queste difficoltà?), ad ormai due anni e mezzo dall'inizio del suo più che deludente mandato amministrativo, il sindaco Emanuele Crestini chiede aiuto alla Regione Lazio (dell'amico Zingaretti) per evitare il dissesto finanziario.

Possono il sindaco Emanuele Crestini e la sua responsabile ai servizi Economici spiegare cosa sta succedendo ai conti del Comune di Rocca di Papa?