I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Grottaferrata, Lega: “2019 sarà anno di lavoro: facce nuove, energia nuova e idee da mettere in pratica”

Risultati immagini per lega grottaferrataGROTTAFERRATA (politica) – Le Lega conferma i suoi obiettivi sul territorio per il rinnovamento della classe dirigente locale

ilmamilio.it

“Il 2019 sarà davvero l’anno che testimonierà la presenza fattiva della Lega nei territori comunali. Non può e non deve bastare il traino incredibile del nostro leader Matteo Salvini e dell’ottima squadra governativa e parlamentare della Lega per farci vivere di rendita nelle nostre sedi; tra l’altro non è quello che vogliamo. Avremo un appuntamento fondamentale per il futuro dell’Italia rappresentato dalle elezioni europee del 26 Maggio prossimo che finalmente porteranno quelle novità all’interno di un’istituzione, la Commissione Europea, che sempre più viene percepita come nemica dei popoli e amica dei poteri globalisti che hanno tutte altre mire rispetto al bene dei cittadini”. Così la Lega – Salvini Premier di Grottaferrata in una lunga riflessione pubblicata sul suo sito di riferimento (https://legagrottaferrata.com).

carne fresca

Il partito annuncia la necessità di andare “strada per strada” a contrastare la “vergognosa disinformazione messa in atto praticamente da tutti i media nazionali e da alcuni apparati preoccupati anch’essi più di non perdere posizioni di potere privilegiato che garantiscono lauti incassi (e mance varie..) che di valutare oggettivamente se le misure che vengono prese dal Governo siano a favore o meno del popolo italiano o di chi soggiorna nel nostro Paese con le carte in regola”.

La nota apre poi la questione territoriale, ovvero quella di Grottaferrata. “Mentre c’è già chi apre campagne elettorali per essere candidato sindaco in ipotetiche elezioni che al momento non sono all’orizzonte (la scadenza di questa consiliatura tecnicamente è al 2022…) come Lega ci stiamo preparando a fare la cosa che ci viene meglio, e cioè lavorare”. Da qui la riflessione sul futuro: “Nei vari incontri a livello superiore il messaggio degli organi del partito è sempre stato chiaro e cioè che non interessano campagne acquisti di politici che già hanno avuto possibilità di amministrare e male o nulla hanno fatto avendone la possibilità. Abbiamo l’input, e lo sposiamo appieno, di ricercare quelle persone che tanto hanno da dare ma poca voglia hanno di infilarsi nei classici giochetti politici per emergere. Facce nuove, energia nuova e idee da mettere in pratica”.

Clicca sull'immagine per scoprire Bcc dei Castelli Romani e del Tuscolo

Confermata la ricerca di un nuovo modello di rinnovamento anche sul piano della rappresentanza politica: “A Grottaferrata – si afferma - stiamo creando un gruppo solido con grandissima voglia di lavorare e mettere a disposizione il proprio sapere e le proprio idee per immaginare un futuro con meno problemi e maggiori prospettive sociali ed economiche. Lo stiamo creando adesso per far sì che anche il territorio ci riconosca la credibilità che riconosce a Matteo Salvini; quando si andrà a votare, non importa se tra uno, due o più anni, per eleggere un nuovo sindaco a Grottaferrata, la Lega qui sarà già pronta e la propria lista e quelle civiche ad essa vicine saranno composte da chi si è già impegnato per la Lega stessa e non da chi cerca un comodo passaggio verso una poltrona”.

La Lega infine annuncia che incontrerà categorie produttive, associazioni, operatori del sociale. “La politica è altro rispetto – si ribadisce - a chi sbuca dalla propria tana solo quando si vota”. “Abbiamo già presentato alcune iniziative che metteremo in piedi entro la fine del mese – conclude la riflessione - e con il crescente numero delle persone che ci stanno avvicinando potremo fare molto di più. Chi si avvicina alla Lega a Grottaferrata con la voglia di mettersi a disposizione avrà sempre un ruolo importante nella vita quotidiana della sede senza il bisogno - conclude - di pennacchietti inutili. Per chi invece pensa di sfruttare il lavoro degli altri per fini propri le porte resteranno chiuse ad ogni livello”.

Leggi anche: Grottaferrata, nel centrodestra si muovono i primi passi per la rinascita