I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Zagarolo inaugura ''Spazio Attivo'' per la cultura e il turismo

Zagarolo (attualità) - Venerdì 11 Gennaio, ore 10.00, Palazzo Rospigliosi

ilmamilio.it

Zagarolo – Si svolgerà Venerdì 11 Gennaio alle ore 10.00 l’inaugurazione dello Spazio Attivo di Zagarolo che trova spazio nella dimora storica di Palazzo Rospigliosi.

Lo Spazio Attivo di Zagarolo LOIC (Lazio Open Innovation Centre) di Lazio Innova è l’hub dell’innovazione della Regione Lazio che si rivolge ai settori del game, della cultura e del turismo. Un centro d’eccellenza internazionale di circa 2.000 metri quadrati, il cui obiettivo è attrarre competenze e talenti e favorire l’incontro tra il tessuto imprenditoriale locale e quello nazionale ed internazionale.

La presenza a Zagarolo del Museo del Giocattolo, unico nel Lazio, ispira una specifica linea di progettualità, ovvero quella del gioco e delle piattaforme di progettazione partecipata con cittadini, enti locali ed associazioni. Gli stessi protagonisti del LOIC Zagarolo lanceranno idee e progetti che saranno sviluppati e promossi attraverso percorsi di alta formazione, attività di animazione, eventi di networking e workshop internazionali.

carne fresca"Tra la Comunità di Zagarolo e del territorio prenestino, castellano e dell’intera Città Metropolitana di Roma, tra tutti, sono i giovani che aspettavano da tempo un’opportunità del genere – spiega il Sindaco di Zagarolo, Lorenzo Piazzai. – Sarà il territorio a beneficiare di questi servizi: a Zagarolo sta nascendo una vera e propria accademia di formazione per startup e giovani startupper che ogni settimana proporrà workshop e corsi gratuiti aperti a tutti, soprattutto alle scuole. Il percorso per la creazione di una startup, ad esempio, verrà seguito passo passo, dallo scouting delle idee al consolidamento della realtà. Questi programmi rappresentano il volano futuro della nostra economia, del nostro tessuto socio-economico, delle competenze e conoscenze che non devono fermarsi, bensì espandersi alla ricerca di fonti e mercati potenziali”.

Il Lazio è la prima regione d'Italia per crescita del numero delle imprese. Lo dicono i dati diffusi da Unioncamere sulla nascita e la mortalità delle imprese.

“Un risultato sul quale hanno pesato le politiche messe in campo durante gli ultimi anni dall’amministrazione regionale – conclude il Sindaco Piazzai. - Crediti e bandi con cui stimolare la nascita di startup, di imprenditoria innovativa, sostenere il credito alle imprese, promuovere processi di reindustrializzazione e internazionalizzazione. Questa è la strada da percorrere”.