I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Frascati Scherma: Rossini prima e Pappone terza in Coppa del Mondo Under 20

FRASCATI - Inizio d'anno di buon auspicio

ilmamilio.it

E’ un inizio d’anno scintillante per il Frascati Scherma. Le feste e i cenoni di famiglia non hanno distratto gli atleti che si sono ritrovati in pedana già nel week-end dell’Epifania. E’ il caso di diversi ragazzi della categoria Under 20 che avevano in programma un importante appuntamento di Coppa del Mondo. A Udine c’erano di scena i fiorettisti e il Frascati Scherma ha potuto applaudire una prestazione praticamente perfetta di Serena Rossini e Arianna Pappone che hanno sfiorato una finale “in famiglia”: la prima, comunque, è riuscita ad arrivare fino in fondo sbaragliando la concorrenza, mentre la seconda ha visto interrompere la sua corsa solamente in semifinale e si è dovuta “accontentare” del terzo posto.

Per la Rossini è l’ennesima strepitosa conferma in questo inizio di stagione: dopo il successo nella prova Giovani di Ravenna e il 14esimo posto ai mondiali militari di Nancy, l’atleta classe 1999 arrivata quest’anno al Frascati Scherma e allenata dal maestro Guido De Bartolomeo ha ottenuto una vittoria di assoluto prestigio che ne testimonia le importanti qualità tecniche e caratteriali. Dopo aver superato la russa Semenova ai quarti di finale con il netto punteggio di 15-8, la Rossini ha stravinto anche la semifinale piegando l’atleta di Singapore Berthier per 15-6. Senza storia anche l’atto conclusivo in cui la fiorettista si è sbarazzata della russa Petrova con il medesimo punteggio della semifinale, “vendicando” così sportivamente la sua compagna di società Pappone che aveva perso in precedenza con la Petrova per 15-10. Alla stessa gara hanno partecipato anche Lucrezia Grimaldi (che si è fermata al 32esimo posto finale) e Serena Puglia (76esima). Nella medesima prova al maschile non sono arrivati “squilli” né da Federico Colamarco (44esimo), né da Lorenz Lauria (84esimo). Tempo di Coppa del Mondo Under 20 anche per gli sciabolatori che erano di scena a Budapest: in terra magiara era presente Vally Giovannelli che si è arenata al 24esimo posto.