I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

D'Acuti: "Un Decreto convertito è legge: va rispettato da chi rappresenta lo Stato"

MONTE COMPATRI (politica) - Il sindaco scende in campo sulla vicenda Orlando

ilmamilio.it

"Quando un decreto viene convertito diventa legge. Per questo va rispettato, in primis dai sindaci, che rappresentano lo Stato negli enti territoriali più vicini alle persone. Se qualcuno, con la tessera del Pd in tasca, per meri motivi elettorali, ritiene di disapplicare una legge che di fatto amplia i poteri di un primo cittadino in ordine al controllo del territorio e al ripristino della legalità se ne assumerà la responsabilità morale, amministrativa e politica.

carne fresca

Io, personalmente, auspico un ampliamento ulteriore degli strumenti e delle risorse per garantire maggiore sicurezza nelle comunità che governiamo. Capisco la posizione di Zingaretti, costretto a difendere la scelta di aver stanziato 600mila euro per l'accoglienza e che, di fatto, andranno al terzo settore e alle cooperative, storicamente legate alla sinistra italiana".

Così il sindaco di Monte Compatri, Fabio D'Acuti, sulle polemiche successive alla decisione del sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, di non seguire le direttive del Decreto Sicurezza.