I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ariccia, bagno di folla per Tullio Solenghi e gli Sfaccendati a Palazzo Chigi

 

ARICCIA (eventi) - L'attore: "Pubblico fantastico in una città fantastica"

ilmamilio.it

Tutto esaurito a Palazzo Chigi per il concerto di chiusura della Stagione 2018 dell’Accademia degli Sfaccendati con Tullio Solenghi e il Trio d’Archi di Firenze. La voce narrante del celebre volto televisivo e teatrale e il violino di Patrizia Bettotti, la viola di Pierpaolo Ricci e il violoncello di Lucio Labella Danzi hanno ricostruito la vita artistica e privata del genio assoluto Wolfgang Amadé Mozart. Due ore intense ed emozionanti di spettacolo con il numeroso pubblico sempre coinvolto, grazie anche all’abilità di Tullio Solenghi in forma smagliante per l’occasione.

Trenta e lode, dunque, per l’Accademia degli Sfaccendati nelle persone di Giovanna Manci e Giacomo Fasola. I direttori artistici hanno vinto un’altra scommessa dando vita ad un inedito “concerto di fine anno”, il primo nella storia degli Sfaccendati. Il successo di pubblico è un vero e proprio riconoscimento all’attività dell’Accademia, impegnata durante tutto l’arco dell’anno nella messa in opera di una stagione concertistica di livello assoluto. A margine della serata un emozionato Tullio Solenghi ha commentato: «Un pubblico fantastico in una città fantastica. Abbiamo trovato un’accoglienza straordinaria che non può lasciare indifferenti anche chi, come noi, fa questo di mestiere. Senza considerare che abbiamo fatto uno spettacolo in una location unica. Non ci capita tutti i giorni di esibirci in posti così belli!».

Presente in sala, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, l’Assessore Elisa Refrigeri: «Grazie per il magnifico concerto realizzato dal Trio di Archi di Firenze e per la stupenda descrizione di Mozart ad opera di Tullio Solenghi. Un ringraziamento speciale a Giovanna Manci e all’Accademia degli Sfaccendati. Grazie all'intera amministrazione comunale che ha reso possibile la realizzazione di questa stagione concertistica».

Commossa a fine serata la direttrice artistica Giovanna Manci, che ha salutato la sala gremita: «Ringrazio il pubblico che ci ha accompagnato durante questi lunghi dodici mesi. Siamo immensamente soddisfatti che l’esperimento, costituito dal concerto di fine anno, abbia riscosso un così ampio gradimento. Un grazie di cuore al Sindaco Roberto Di Felice e all’Assessore Elisa Refrigeri, che ha condiviso con noi una serata magnifica. Siamo davvero felici del costante supporto dell’Amministrazione Comunale di Ariccia, la cui attenzione verso la cultura è un incentivo a creare momenti indimenticabili come gli spettacoli della stagione concertistica dell’Accademia degli Sfaccendati».