I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Ariccia: “I moschettieri del Re” al cinema: grande protagonista anche Palazzo Chigi

Risultati immagini per ariccia palazzo chigiARICCIA (attualità) - La pellicola di Giovanni Veronesi è uscita ieri nei cinema italiani

ilmamilio.it

È uscito ieri, giovedì 27 dicembre, nelle sale dei cinema italiani il film “I moschettieri del Re”. La pellicola con la regia di Giovanni Veronesi ha visto come protagonisti anche i Castelli Romani, grazie alla città di Ariccia. Alcune parti del film sono state infatti girate, durante la scorsa estate, all’interno del suggestivo Palazzo Chigi, splendida dimora barocca adibita a location per numerose iniziative culturali. Proprio fra qualche giorno, domenica 30 dicembre alle 18, nella Sala Maestra dell’edificio berniniano si esibirà con l’Accademia degli Sfaccendati il celebre volto televisivo Tullio Solenghi.

carne fresca

Ad Ariccia hanno girato alcune scene del film gli attori Alessandro Haber e la bella Giulia Bevilacqua. Del cast fanno parte anche Rocco Papaleo, Pierfrancesco Favino, Valerio Mastandrea, Sergio Rubini, Margherita Buy, Matilde Gioli, Lele Vannoli e Valeria Solarino. Palazzo Chigi non finisce mai di dare soddisfazioni agli ariccini, ne è convinto anche l’assessore al Patrimonio Emilio Tomasi: “Un complesso che per le sue caratteristiche architettoniche offre dimensioni e modelli scenografici ideali per dare vita a produzioni artistiche.

Il Palazzo e Parco Chigi sono protagonisti indiscussi per il cinema, le fiction, i documentari e gli spot pubblicitari. Il film di Veronesi si unisce ad un corposo elenco di precedenti, tutti raccolti in una apposita pagina del sito istituzionale del palazzo. L’amministrazione comunale continua a promuovere questo meraviglioso set naturale e ciò per un duplice motivo: incentivare il turismo del paese ed il suo indotto, introitare il corrispettivo dell’affitto degli spazi da parte delle produzioni artistiche per investire le risorse nella conservazione dei beni architettonici di proprietà comunale”.

magico natale2018