I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Scoperta centrale di auto e moto rubate: arrestato un 50enne romano, denunciato 40enne di Frascati

moto rubate albano ilmamilioALBANO LAZIALE (cronaca) - Le indagini partite dopo il controllo di un furgone ad Albano Laziale da parte della polstrada. I pezzi in un villino tra Frascati e Zagarolo

ilmamilio.it

Gli agenti della Polizia Stradale della Sottosezione di Albano durante un servizio di controllo del territorio, dei Castelli Romani e periferia Roma sud hanno notato due individui sospetti a bordo di un furgone bianco Iveco su via Prenestina Polense, attenzionati già da alcuni giorni da Albano Laziale
 
L'indagine era partita proprio dalla cittadina castellana a seguito del controllo del furgone condotto da un 28enne marocchino.
 
Insospettiti dall’atteggiamento dei due, gli agenti della squadra anticrimine in borghese hanno deciso di seguire i loro movimenti. Giunti all’altezza di via Sefro, al confine tra Roma, Frascati e Zagarolo, vedevano il furgone introdursi all’interno del cortile di una villa. Osservandoli dalla recinzione esterna, gli agenti potevano chiaramente scorgere che dallo stesso mezzo veniva scaricata una moto Honda Hornet 1.000 di colore nero, poi frettolosamente occultata dietro l’abitazione da un terzo soggetto che era li ad attenderli, il proprietario di casa.
 sfaccendati 18 11 29petra frascati 1809Intervenuti, gli agenti hanno accertato la provenienza furtiva della moto, che presentava chiari segni di manomissione al quadro di accensione e denunciato i due uomini che la trasportavano in stato di libertà, per ricettazione. Uno dei due è un 40enne di Frascati.
 
Arrestato, invece, l’uomo presente all’interno del cortile, un 50enne romano,  già conosciuto alla Giustizia, in quanto, a seguito di perquisizione domiciliare, sono state rinvenute nel garage della sua villetta, diverse parti di moto e autoveicoli smontati nonché centraline e chiavi clonate per l’accensione di motoveicoli di grossa cilindrata. 
 
L’arrestato condotto per l’udienza in Tribunale è stato condannato alla pena di un anno e 4 mesi di reclusione per ricettazione e riciclaggio di materiale rubato,  da scontare agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico. Il motoveicolo è stato riconsegnato nell’immediatezza alla persona che ne aveva denunciato il furto.
magico natale2018Bcc Castelli Romani Tuscolo