I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Rocca Priora, Fatelli chiarisce gli aspetti tecnici delle turnazioni nella vallata

ROCCA PRIORA (attualità) – L’Assessore ai Lavori spiega cosa sta accadendo in una zona che sta subendo disagi e mancanze

ilmamilio.it

“Proverò a far chiarezza sulle turnazioni dell'acqua nella vallata: Rocca Priora è servita da tre serbatoi. il primo è calcara e viene alimentato dall'acquedotto Doganella con aggiunta del sembrivio. il serbatoio calcara rifornisce il centro storico e San Cesareo e molto frequentemente le pompe vanno in blocco motivo per il quale manca l'acqua al centro storico e in gran parte di Via Fontana Maggiore. il secondo è il serbatoio di Via degli olmi che viene rifornito dal Simbrivio e dalla Doganella. Questo serbatoio rifornisce tutta la zona urbana di Rocca Priora, la zona Buero e il comune di Monte Compatri.

Adesso arriviamo a noi: la Doganella rifornisce il serbatoio di Monte Fiore, che garantisce l'approvvigionamento idrico a tutta la vallata e alla frazione di Monte Compatri-Molara. Ad oggi, in questa zona, Acea ha necessità di turnare l'acqua perché negli ultimi tre mesi, a causa della grave siccità, sono stati estratti 20 litri secondo in meno.

Questa drastica riduzione non garantisce il riempimento del serbatoio. Gli altri due serbatoi non possono essere sottoposti a turnazione perché riforniscono altri comuni, i quali a loro volta stanno turnando per limitare i consumi e garantire l'erogazione di acqua durante il giorno”.

Così l’Assessore ai Lavori Pubblici Claudio Fatelli sul Gruppo Facebook ‘Piani di Caiano’, in merito alle turnazioni di questi giorni.