I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

La mega truffa del pellet: il prezzo è stracciato, ma dei sacchetti non c'è traccia. Ditta scomparsa

pellet ilmamilioARDEA (cronaca) - Truffate centinaia di persone in tutta Italia ed in particolare ai Castelli romani. Denuncia di gruppo alla Finanza

ilmamilio.it

Una mega truffa che ha coinvolto centinaia di acquirenti in tutta Italia ed in particolare ai Castelli romani e sul litorale. A perpetrarla una società con sede legale a Roma.

Tra i truffati ci sarebbe anche lo stesso gestore del punto vendita diretta a Tor San Lorenzo, nel Comune di Ardea.

Centinaia di ordini di acquisto di pellet, "carburante" per stufe, venduto a prezzi altamente concorrenziali, quasi stracciati: una pedana ad appena 235 euro. Una grande campagna pubblicitaria in tutta la zona ed ordini che sono piovuti da ovunque: solo che, a quanto risulta, al momento di iniziare a provvedere alle consegne, con tutti i soldi già in tasca (ma a quanto pare senza fattura), della società si sono perse le tracce.

petra frascati 1809

 

 

 

 

 

 

 

 

E così sono rimasti truffati a centinaia: singoli cittadini, commercianti, e gli stessi punti di distribuzione. Ed il punto vendita di Tor San Lorenzo col quale, si apprende, ci sarebbe contratto di collaborazione con la ditta. Al telefono della società da giovedì scorso, non risponderebbe più nessuno. Telefoni staccati. Nessuna traccia degli agenti di vendita e dei distributori. Niente di niente.

Della mega truffa del pellet sono state già interessate diverse Stazioni dei carabinieri di zona e nelle prossime ore un folto gruppo di persone dovrebbe presentare denuncia collettiva presso la Guardia di Finanza di Nettuno.

Una truffa, si stima, da oltre un milione di euro.

Ultima modifica ore 12,25

carne fresca

Commenti   

0 #7 marcello 2018-12-01 11:28
CHIEDO A VOI TRUFFATI COME ME, SE AVETE PER CASO FOTOGRFATO LA LOCANDINA PUBBLICITARIA CHE SPONSORIZZAVA IL PELLET IN QUESTIONE.
SE SI, VI PREGHEREI DI INVIARMELA, GRAZIE.
Citazione
0 #6 Sara 2018-11-30 13:57
Anch'io sono stata truffata. 2 bancali comprati. Avete notizie della denuncia collettiva? Io comunque domani vado a fare la denuncia ai carabinieri nel frattempo.
Citazione
0 #5 Morena Salvalaggio 2018-11-27 20:41
Ho denunciato il caso all'Associazione di consumatori Codici che invito tutti a contattarla per un'azione collettiva. Sulla pagina Facebook "rimborso Doc Pellet" trovate articolo e riferimenti.
Morena
Citazione
0 #4 Enzo 2018-11-26 18:44
Aggiornatemi x cortesia per concorrere ad eventuale denuncia collettiva.
Citazione
0 #3 Enzo 2018-11-26 18:43
Anch'io credo di essere stato truffato, e pensare che circa 3 settimane mi ero recato presso il Punto vendita di Tor S Lorenzo per chiedere informazioni sulle previsioni consegna, ed infine mi sono fatto anticipare n. 10 sacchetti. Altre acquirenti presenti hanno richiesto anche loro dei sacchetti .
Citazione
0 #2 Sabrina 2018-11-24 00:03
Anche io sono incappata in questa truffa. Avevo letto le recensioni e ho visto che erano tre anni che lavoravano. Sono andata sul sicuro. Quindi a questo punto vorrei unirmi anche io alla denuncia. Come posso fare?
Citazione
0 #1 giacomo 2018-11-20 15:55
Anch'io come tutti i partecipanti al gruppo di acquisto con tre bancali pagati con bonifico. Ma io ho gia fatto il callo alle truffe. purtroppo in Italia si corre facilmente questo rischio visto che per i truffatori non c'e' mai la galera. Anzi, accettate un consiglio, non li chiamate truffatori, potreste trovarvi decunciati per diffamazione.
Citazione