I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Cave: per Martina Moroni il salto dall'Aula consiliare a dipendente comunale

cave panorama ilmamilioCAVE (politica) - Determinata nei giorni scorsi la graduatoria definitiva del concorso per due posti da istruttore amministrativo. La 33enne eletta nelle file di "Cave insieme" si era già dimessa al Consiglio il 7 settembre scorso

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Rimbalza dal Comune di Cave, con un iter concluso proprio in questi giorni, l'insolita vicenda di una consigliera comunale, la 33enne Martina Moroni, che dai banchi dell'opposizione in Aula consiliare è balzata - vincitrice di concorso - dietro una scrivania nel Municipio.

Proprio lo scorso 13 novembre, infatti, con determinazione n. 291 del I dipartimento del Comune di Cave, si è proceduto all'approvazione della graduatoria, formalizzata il 6 settembre scorso con apposito verbale della Commissione giudicatrice, in merito al Concorso pubblico per esami per la copertura di n° 2 posti di "Istruttore Amministrativo" Cat.C.

Un concorso che, espletato nella scorsa primavera, aveva visto presentare un centinaio di domande e stilare - a prove eseguite - una graduatoria con 12 idonei.

petra frascati 1809carne fresca

moroni martinaA vincere con 72 punti (seconda con 71 punti Francesca Pignataro, anche lei assunta in Comune con identico inquadramento) come detto è stata proprio la giovene Martina Moroni che proprio il 7 settembre scorso (il giorno dopo il verbale della graduatoria) aveva rassegnato le porprie dimissioni dal Consiglio comunale nel quale sedeva tra i banchi dell'opposizione dal maggio 2014, prima degli eletti con ben 295 voti nella lista "civiva" (di centrosinistra) "Cave Insieme", a supporto del candidato sindaco Sergio Boccuccia. Candidato come noto battuto con un netto 42,84% contro 29,15% dall'attuale sindaco Angelo Lupo (civico di centrodestra).

Il 20 settembre 2018, con determina di Consiglio comunale n.30, l'Aula aveva appunto ratificato le dimissioni da consigliere di Martina Moroni con surroga col primo dei non eletti, il 43enne Alessandro Sapochetti.

Per l'ex consigliera comunale, dunque, un bel salto in avanti.

sfaccendati 18 11 14