I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Emergenza acqua Frascati, ma quale turnazione. A Colle Maria manca da 48 ore

FRASCATI (cronaca) - Dopo Vermicino, dove i rubinetti sono rimasti a secco per un giorno e mezzo, ora sono i residenti dell'altra zona periferica e chiamare aiuto. "Ma ci hanno lasciato tutti soli, Acea per prima"

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Ma quale turnazione. Ma quale nuova stretta nei distacchi dell'acqua comunicata proprio poco fa (LEGGI l'articolo di oggi). L'emergenza è continua e senza sosta.

Dopo Vermicino, dove l'acqua era mancata per più di un giorno e mezzo e dove un gruppo di cittadini inferociti minaccia di presentare un esposto nei confronti del sindaco Mastrosanti colpevole - a loro detta - di non essere intervenuto nei confronti di Acea per inadempienza contrattuale (e sembra che anche molte segnalazioni inviate proprio a Palazzo Marconi siano rimaste senza alcuna risposta), l'emergenza in questi ultimi due giorni si è spostata nella zona di Colle Maria. Ovviamente sempre e inesorabilmente nella periferia cittadina.

"Qui da noi - dice uno dei residenti - sono 48 ore tonde tonde che l'acqua manca. Neanche un filo. Non c'è acqua per bere, per cucinare, per i servizi igienici, per lavare i panni. Nulla, niente di niente. Acea dice che c'è stato un guasto alla conduttura ma non si capisce di quale nuovo guasto si tratti".

bannerRugby

Un'emegenza senza fine. "Siamo completamente lasciati soli di fronte ai disagi. Stare senza acqua così a lungo non è possibile. Vogliamo andare in Comune a protestare e a parlare con qualcuno ma non sappiamo se saremo ascoltati". Il cittadino, rappresentante delle oltre 100 famiglie che lamentano la problematica a Colle Maria, va anche oltre.

"La verità - dice - è che probabilmente da quando il gruppo di case che attingeva a pozzi privati ha scoperto che la loro acqua non era buona e si è attaccato alla rete Acea, la rete non ce la fa più a soddisfare tutte le richieste. La situazione è chiara, non servono né scenziati, né rabdomanti. L'acqua è poca e non ce n'è per tutti e la rete idrica è fatisciente ed insufficiente". E le autobotti che comunque Acea continua ad inviare a Frascati in alcune zone (via Tuscolana Vecchia, via Macchia dello Sterparo, ad esempio)? "E che ci facciamo con quelle? Provate voi a fare una doccia o una lavatrice per giorni con una tanica piena d'acqua!".