I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Giovanni Villarosa è già pronto. "Ma quale candidite: siamo un gruppo, così salveremo Ciampino"

villarosa giovanni ciampino ilmamilioCIAMPINO (politica) - L'ex Forza Italia ha già manifestato la sua candidatura a sindaco. "Forze civiche di persone che vogliono solo il bene per la città"

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Si è improvvisamente accesso il dibattito politico di Ciampino in vista ormai di quella che sarà una campagna elettorale lunga e probabilmente ricca di colpi di scena.

Nei giorni scorsi, ilmamilio.it riprendendo semplicemente un sondaggio lanciato su Facebook ha affrontato il tema dei possibili candidati sindaco per il 2019. Quello che ne è venuto è stato un dibattito serrato e, per certi versi, già aspro.

Tra gli interventi anche quelli di Giovanni Villarosa, vecchia conoscenza della politica ciampinese. Ebbene...

Può raccontare, Giovanni Villarosa, un po' di sé stesso e dei suoi trascorsi nella politica locale e non?

Sono ciampinese doc, sempre vissuto nel quartiere ci Ciampino vecchia, per i più "Morena"! Ho frequentato le Passioniste, medie alla Rossini: il mio precettore fù Don Cesare. Penso che questo già basti per confermare la mia denominazione di origine controllata. Nasco politicamente nel 1993 con la scesa in campo di Berlusconi, aderendo alla nascita di Forza Italia; in quegli anni il primo club azzurro fu fondato dalla famiglia Paduano. Un partito che non ho mai abbandonato per 20 lunghi anni, nonostante tutto... 
petra frascati 1809Nella querelle social dei giorni scorsi è emerso che vive male l'idea che qualcuno possa pensare che cambi maglia politica per convenienza. Qual è lo schieramento cui è sempre appartenuto e cui sempre apparterrà?
No, precisiamo, non vivo male nulla, perché nulla ho da rimproverarmi, poi di quello che pensano gli altri, in questo specifico caso, beh me ne frego, perché sono una persona cristallina, che politicamente non ho mai cambiato tessere, né bandiere, questo per chiarezza.  
Poi nel 2014 la fallimentare, opportunista scelta di candidare il vicesindaco della giunta Lupi, l'amico dottor Testa, decretò la mia definitiva uscita dal partito, per coerenza e rispetto di certi principi, etici e politici. 
Infatti non l'ho votato, e feci una campagna elettorale contro questo candidato sindaco. E, non aderendo più a nessun schieramento politico, mai più nessuna tessera, ma una sola e unica tessera nella mia vita, poi da libero cittadino voto chi mi aggrada, senza vincoli, sono un uomo libero, e questo lo rivendico con forza, perché non ho pupari!! 
carne fresca
Villarosa è l'unico ad aver dichiarato da subito la volontà di candidarsi a sindaco. Quiali due dei punti più importanti del possibile programma per Ciampino?
Si, una scelta condivisa, a dispetto di tanti, di tutti quelli che pensavano fosse una scelta personale, solitaria: la solita e atavica candidite... 
Non è così, nel luglio 2017 ci riunimmo, tutti cittadini liberi e senza più tessere in tasca, tanto di centrodestra che di centrodestra, anche taluni movimentisti espulsi. 
Andava presa una decisione su cosa fare; perché forse ai più sfugge, ma è dall'estate 2017 che qualcuno del PD stava progettando, in altra maniera, la dismissione anticipata del sindaco Terzulli. Allora volevamo capire come essere pronti, ma soprattutto se eravamo pronti, come schieramento civico, ad una eventuale corsa alla candidatura a sindaco. 
Due punti, beh ne dico tre, va. Primo: messa in sicurezza dei conti pubblici, con relativo salvataggio e rilancio di ASP, patrimonio dei cittadini ciampinesi. Secondo: i cittadini come centralità assoluta per la rinascita della città, oggi devastata da 24 lunghi anni di sterili politiche (urbanistica, ambiente, infrastrutture, mobilità, cultura, decoro, sicurezza). Terzo: i giovani, grande tematica sempre troppo spesso dimenticata; ho vissuto gli anni ottanta, epopea irripetibile, dove sport, musica, cinema e cultura erano il nostro ombelico! Oggi abbiamo i nativi digitali... 
Ha già idea di come prenderà forma il progetto politico e di chi sarà schierato con Giovanni Villarosa?
Si, come dicevo, a settembre 2017 fu scelto il mio nome, in maniera libera e condivisa, scegliendo il nome e il simbolo di Cittadini di Ciampino 2019. Voglio ricordare come già l'allora coordinatrice della Lega Salvini Premier di Ciampino, Giuliana Tersigni, appoggio fortemente il nostro progetto. Oggi è cambiato lo scenario all'interno della Lega. Ma la nostra lista va avanti lo stesso, in politica i cambiamenti sono la norma, non ne facciamo un dramma, del resto la componente leghista della Tersigni è saldamente legata a questo progetto civico... 
Chi sarà schierato? Ma tutti coloro che vorranno il cambiamento vero, è non gattopardesco: io non ho mai amministrato nulla, mai eletto a nulla, mai nominato assessore a diporto! 
Poi a supporto della nostra lista abbiamo una forte componente giovanile, il più "anziano"frequenta il terzo anno accademico, rappresentano una vera componente, fondamentale per l'intero progetto, hanno (non avranno) il loro spazio all'interno della giunta di governo e si occuperanno specificatamente delle politiche giovani. 
Il resto, beh lo dovranno fare democraticamente gli elettori, se lo vorranno.