I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

“No al terminal bus ad Anagnina”. Pendolari in piazza contro il Comune di Roma

 

Immagine correlataANAGNINA (attualità) - Varie forze politiche in campo contro il provvedimento

ilmamilio.it

“No allo spostamento del terminal dei bus al capolinea Anagnina". È viva la protesta a cui hanno preso parte questa mattina istituzioni, pendolari e cittadini abruzzesi nel piazzale dell'autostazione Tibus, a due passi dalla stazione Tiburtina, contro la delibera di Roma Capitale che prevede il trasferimento del capolinea dei bus a tratta regionale e interregionale alla stazione Anagnina.

carne fresca

Un forte 'no' ribadito anche dal consiglio comunale de L'Aquila che questa mattina si e' riunito in forma di protesta sulla via Prenestina poco prima del sit-in nel piazzale di Tibus, alla stazione Tiburtina a cui hanno partecipato il Presidente della Regione Abruzzo, Giovanni Lolli, l'assessore alle Politiche abitative e Urbanistica della Regione Lazio, Massimiliano Valeriani, il presidente del Consiglio regionale dell'Abruzzo, Giuseppe Di Pangrazio, oltre alla deputata Pd Stefania Pezzopane, al senatore di Fdi Marco Marsilio e al senatore di Fi-Bp, Gaetano Quagliarello e a decine di sindaci abruzzesi, compresi quelli del L'Aquila e Pescara.

Ad intervenire dal Comune di Roma, l'assessora Linda Meleo: “Voglio rassicurare i tanti pendolari che ogni giorno si recano a Roma per lavoro: e' chiaro che non rinunciamo a Tiburtina, vogliamo recuperare nel piu' breve tempo possibile l'area del piazzale est di proprieta' di Roma Capitale. La scelta di Anagnina e' provvisoria, ma sara' comunque occasione per creare un altro nodo di scambio strategico per la nostra citta'. L'iter permettera' un servizio migliore e piu' funzionale e soprattutto metteremo fine a una situazione controversa. Siamo sempre aperti al confronto con cittadini e istituzioni per spiegare il percorso intrapreso, nel solco della legalita' e della trasparenza".

La Meleo ha poi spiegato: “La nostra è stata una scelta di legalita'. Ricordo ancora una volta che Tibus occupa gli attuali spazi dell'autostazione Tiburtina in modo abusivo da marzo del 2016. Come amministrazione, invece, di procedere all'ennesima proroga abbiamo posto fine alla 'surreale' concessione sottoscritta nel 1999”. Entro fine anno il Dipartimento Sviluppo Infrastrutture e Manutenzione Urbana (Simu) dovrebbe bandire la gara per l'esecuzione dei lavori della stazione Anagnina, operazioni che inizieranno dal 2019. “Sottolineo comunque che Anagnina garantisce anche un collegamento diretto con la linea A della metropolitana fino al centro citta' e puo' quindi divenire un importante snodo strategico per chi arriva a Roma dalla direttrice sud", conclude la Meleo.