I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

“...la Pace non trovò né oppressi, né stranieri”: il concerto per il centenario della Grande Guerra al Divino Amore

CASTELLI ROMANI (eventi) - I cori del Lazio per un evento storico

ilmamilio.it

Domenica 11 Novembre 2018, ore 21, Nuovo Santuario della Madonna del Divino Amore, con ingresso gratuito, si terrà il ‘Gran concerto popolare’ per il centenario della conclusione della Grande Guerra organizzato dall'ANBIMA in collaborazione con l'A.R.C.L. patrocinato dal MIBACT e dalla Regione Lazio.

Il Direttore sarà Fulvio Creux, il tenore Enrico Cossutta. L’evento verrà presentato da Michele D’Andrea. Parteciperanno i cori "ALLEGRA...MENTE" di Ostia Antica (Direttore Alessio Difede), "DAVINCIRODARI" di Latina (Direttore Monica Molella), "L.A.SABBATINI" di Albano Laziale (Direttore Anna Di Baldo), "OTTAVA NOTA" di Rocca di Papa (Direttore Fabio De Angelis) e "S. PIETRO IN FORMIS" di Aprilia (Direttore Sonia Sette)

Il programma prevede un concerto diviso in due momenti: nel primo si guarderà all’Italia, passando dagli inni celebrativi nati in quegli anni fino alle pagine del compositore simbolo del nostro paese. Nel secondo, dopo un momento dedicato alla religiosità e al conforto che la Fede ha portato ai soldati e alle loro famiglie, è offerto il tributo e il ringraziamento e della memoria a tutti quei milioni di caduti che sotto ogni fronte e bandiera hanno preso parte alla Grande Guerra.

Un terzo momento è inserito nel repertorio della serata: non tutti sano che il giorno 11 Novembre si celebra la ‘Giornata del ricordo dei Caduti nelle missioni internazionali di Pace’. Per questo si è scelto di proporre la ‘Missa pro Pace’, una pagina dei nostri giorni che serve a unire idealmente il ricordo degli eroi di un tempo con quello degli eroi di oggi, morti per quella Pace che troppo sovente l’uomo sembra voler rifuggire.

Nella prima parte si proporranno: ‘Alla Patria’ di Riccardo Zandomai (inno poplare, testo di Giovanni Bertacchi), ‘Va Pensiero’ di Giuseppe Verdi, ‘Missa Pro Pace’ di Daniele Carnevali con la voce di Enrico Cossutta, ‘O signore del tetto natio’ di Giuseppe Verdi tratto dall’opera ‘I lombardi alla prima crociata’ e l’Inno a Roma di Giacomo Puccini. Seconda parte: ‘Ave Maria’ di Jacob Arcadelt e la ‘Grande Symphonie Funebre er Triomphale di Hector Berlinoz.

Un evento di grande importanza culturale e storica.