I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Marino, a fine mese (forse) lo scivolo d’acqua: città e politica divise tra favorevoli e contrari

MARINO (attualità) - L'attrazione estiva dovrebbe essere realizzata su Corso Trieste dal 25 al 27 agosto

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Il fine agosto marinese potrebbe essere ricordato come il mese dello scivolo d’acqua su corso Trieste. Mancherebbe, infatti, soltanto l’ufficialità amministrativa per l’Acquaspeed a Marino dal 25 al 27 agosto. L’indiscrezione ha generato diverse reazioni negli ambienti politici, alla luce soprattutto del diniego di diversi Comuni all’iniziativa, su tutti il Comune di Montecompatri pochi giorni fa (LEGGI l'articolo), a seguito dell’emergenza idrica. Perplesso, ma comunque non contrario aprioristicamente, il consigliere comunale Stefano Cecchi: “Sperando che questo fine agosto non ci porti qualche repentino cambiamento di temperature e non solo, dopo tanto caldo, come siamo abituati da qualche anno a questa parte, a corso Trieste partirà Acquaspeed un'iniziativa già bocciata da tanti altri Comuni. Certo che questa amministrazione abbia già valutato ogni dispendio di acqua, soprattutto in questo periodo di emergenza, non conoscendo ancora bene il progetto, mi auguro comunque che venga applicato un riciclo e filtraggio delle acque per evitare inutili sprechi”.

Meno diplomatico il consigliere Sabrina Minucci: “Non sono favorevole, innanzitutto per la crisi idrica. Gli abitanti di corso Vittoria Colonna e vie limitrofe sono stati tre giorni senza acqua a causa di perdite. Inoltre Marino non ha bisogno di spot pubblicitari per coprire inefficienza e incapacità. Al contrario, c’è bisogno di programmazione. Ho incontrato con una delegazione di commercianti, il 20 luglio scorso, l’assessore alle Attività Produttive, Ada Santamaita, per il consueto tavolo di concertazione mensile, alla domanda cosa c’è in programma per l’estate ci è stato risposto nulla, dopo Calici di Stelle, e che il successivo evento sarebbe stato la Sagra dell’Uva”.

giardino zen

Positivo il commento di Massimo Prinzi, coordinatore del Movimento Civiltà Democratica: “Se è vero che l’impianto ricicla e lavora sulla stessa acqua allora l’iniziativa merita i complimenti. Una festa è sempre una festa”.

Dubbi invece dal centrosinistra, in particolare dal capogruppo a Palazzo Colonna, Eleonora Di Giulio: “In un momento come questo, in cui gran parte di Marino è senza acqua per guasti alla rete idrica, mi sembra una soluzione originale da parte dell’Amministrazione. Spiace, inoltre, sottolineare, che si tratti nuovamente di un’iniziativa fatta a Marino centro lasciando scoperte le cosiddette frazioni. Mi auguro che il Comune non eroghi contributi finanziari essendo l’iniziativa no profit”.

LEGGI la replica della vice sindaca Tiberi

Alle parole di Eleonora Di Giulio hanno fatto seguito quelle del Segretario del Partito Democratico, Franca Silvani: “Il tema acqua in questo momento è delicatissimo. Sicuramente non è tempo di sprechi. Senza nulla togliere alla bontà dell’intendimento, autorizzare ciò che in altri Comuni non si è autorizzato a causa dell’emergenza idrica è quantomeno singolare. Il nostro primo cittadino poi, non può non sapere che a settembre Acea e il suo socio di maggioranza Raggi, vogliono razionare l’acqua ai Comuni della provincia e aumentare le tariffe. Per fermare queste scelte è partita una grande mobilitazione come Pd della Provincia di Roma che ci vedrà il 2 settembre nelle piazze di tutti i Comuni a raccogliere le firme con la petizione”.

Commenti   

0 #1 alessandra pompili 2017-09-08 14:07
Grande sindaco a 5 stelle!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Citazione