I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Marino ricorda i caduti nel centenario della prima Guerra Mondiale

 

Risultati immagini per prima guerra mondiale mamilioMARINO (attualità) - Domenica 4 novembre 2018 Corteo cittadino e Cerimonia di commemorazione

ilmamilio.it - comunicato stampa

Avrà luogo domenica 4 novembre 2018 la manifestazione promossa dal Comune di Marino in occasione del 100° anniversario della fine della 1^ Guerra Mondiale, della Giornata dell’Unità Nazionale e della Festa delle Forze Armate.

L’iniziativa ha ricevuto il logo dalla Struttura di Missione per gli anniversari di interesse nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed è inserita nel programma ufficiale delle Commemorazioni per il Centenario della Prima Guerra Mondiale.

carne fresca

Alle ore 10,00 partirà da Palazzo Colonna il Corteo, preceduto dal Concerto Filarmonico “E. Ugolini” diretto dal M° Roberto Carmine Scura, che vedrà la partecipazione del Sindaco Carlo Colizza, degli Assessori e dei Consiglieri Comunali unitamente alle altre autorità civili, militari e religiose convenute.

Interverranno anche i rappresentanti delle Associazioni A.N.P.I. e A.N.P.P.I.A.

Il Corteo percorrerà il centro storico della città fino ad arrivare a piazzale degli Eroi dove, alle 10.30 si terrà la Cerimonia di commemorazione ufficiale con la deposizione della corona d’alloro presso il Monumento ai Caduti.

“In vista della importante ricorrenza l’Amministrazione comunale – ha dichiarato il Sindaco - già dallo scorso anno ha avviato un’opera di bonifica, di pulizia e di sistemazione dei cosiddetti “luoghi della memoria” per permetterne la fruizione da parte dei cittadini. Presso il Barco Colonna, infatti, esiste un luogo di grande interesse storico, meglio conosciuto come Parco della Rimembranza, dove è stata posta una lapide in marmo, realizzata nel 1927, contenente i nomi di 120 caduti nella Prima Guerra Mondiale, che i cittadini che lo desiderano possono visitare”.