I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Monte Porzio Catone, i consiglieri Silo, Costamagna e Grani sul Consiglio del Pilozzo

MONTE PORZIO CATONE (politica) - Una nota col sindaco Emanuele Pucci nel mirino

ilmamilio.it

Dai consiglieri comunali di Monte Porzio Catone Costamagna, Silo e Grani riceviamo e pubblichiamo.

"IN DATA 29/10/2018 SI E’ TENUTO IL CONSIGLIO COMUNALE CON OGGETTO IL SEGUENTE ORDINE DEL GIORNO “ORDINE DEL GIORNO PROPOSTA DAL SINDACO DOTT. EMANUELE PUCCI DI ESPRESSIONE DI VOLONTA’ CONTRARIA ALLA REALIZZAZIONE DI UN EDIFICIO AD USO COMMERCIALE IN MONTE PORZIO CATONE VIA PILOZZO ”.

LA DELIBERA COSI’ PROPOSTA AVEVA IL CONSENSO DI TUTTI I CONSIGLIERI DI MAGGIORANZA IN QUANTO IN MANIERA UNANIME AVEVANO GIA’ ESPRESSO LA CONTRARIETA’ ALLA REALIZZAZIONE DI TALE STRUTTURA DI VENDITA COME GIA’ MANIFESTATO NEL CONSIGLIO COMUNALE 2014.

LEGGI Monte Porzio Catone, il supermercato del Pilozzo fa secco il sindaco Pucci. "Domani mi dimetto"

TUTTTAVIA IN CONSIGLIO COMUNALE IL SINDACO, PRESENTANDO IL PUNTO ALL’ORDINE DEL GIORNO, INSERIVA, SENZA ESSERSI CONFRONTATO PREVENTIVAMENTE CON I CONSIGLIERI, UN EMANDAMENTO CHE DISPONEVA QUANTO SEGUE “DI IMPEGNARE IL CONSIGLIO COMUNALE A FORNIRE CON UN SUCCESSIVO PROCEDIMENTO L’INTERPRETAZIONE AUTENTICA DEL PROPRIO STRUMENTO URBANISTICO, IN PARTICOLARE DELL’ART.19 DELLE NORME TECNICHE DI ATTUAZIONE”; IN TAL MODO RINVIANDO A NUOVA DATA IL CONSIGLIO COMUNALE.

COLTI DI SORPRESA DALL’EMENDAMENTO PROPOSTO E NON PREANNUNCIATO DAL SINDACO, I CONSIGLIERI COSTAMAGNA, GRANI, E SILO HANNO CHIESTO UNA SOSPENSIONE DEL CONSIGLIO PER AVERE DELUCIDAZIONI IN MERITO, RICEVENDO UN DINIEGO DA PARTE DEL SINDACO.

DI FRONTE A TALE PRESA DI POSIZIONE, I CONSIGLIERI SI SONO VISTI COSTRETTI A NON PRONUNCIARSI IN UN SENSO PIUTTOSTO CHE IN UN ALTRO IN QUANTO L’INSERIMENTO DI TALE EMENDAMENTO AVREBBE ATTRIBUITO AL CONSIGLIO COMUNALE UNA POSIZIONE CHE E’ DI ESCLUSIVA COMPETENZA DELL’UFFICIO TECNICO, TESI AVALLATA TRA L’ALTRO DA UN LEGALE CONTATTATO PRECEDENTEMENTE, DALLO STESSO SINDACO, PER AVERE UN PARERE IN MERITO.

carne fresca

SI PUNTUALIZZA NUOVAMENTE CHE TUTTA LA MAGGIORANZA SI ERA DICHIARATA DISPONIBILE A VOTARE L’ORDINE DEL GIORNO OGGETTO DI DELIBERA, ESPREMINENDO LA VOLONTA’ POLITICA AVVERSA ALLA REALIZZAZIONE DI UN CENTRO COMMERCIALE IN VIA PILOZZO; MA, DI FRONTE ALL’INIZIATIVA ESTEMPORANEA DEL SINDACO, I TRE CONSIGLIERI SI SONO VISTI COSTRETTI AD ASTENERSI IN QUANTO E’ PREVALSA LA VOLONTA’ DI NON CAUSARE UN POSSIBILE DANNO ALL’ENTE, GIA’ COMPROMESSO DALLA SITUAZIONE ATTUALE.

L’ASTENSIONE DEI TRE CONSIGLIERI NON HA COMUNQUE PREGIUDICATO L’ESITO POSITIVO DELLA VOTAZIONE MA NONOSTANTE CIO’, IL SINDACO PUCCI DECIDEVA DI ABBONDONARE L’AULA ANNUNCIANDO LE PROPRIE DIMISSIONI, COMPROMETTENDO DEFINITIVAMENTE L’ESITO DELLA VOTAZIONE DELLA DELIBERA PUR AVENDO I NUMERI PER APPROVARLA.petra frascati 1809

LA RIFLESSIONE CHE SCATURISCE DA QUANTO ACCADUTO E’ LA SEGUENTE: LA DECIONE E’ STATA COMPREMESSA DA CHI SI E’ ASTENUTO DAL VOTO SU UN EMENDAMENTO “A SORPRESA”, OPPURE DA CHI HA ABBANDONATO L’AULA NON PORTANDO A TERMINE LA VOTAZIONE DELLA DELIBERA PUR AVENDO LA MAGGIORANZA IN CONSIGLIO COMUNALE?".

LEGGI Monte Porzio Catone, la Casal Pilozzo srl: "Denunciamo il sindaco Pucci"