I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

SMO, il massimo organismo di scienze oncologiche europeo premia gli hospice del San Raffaele Rocca di Papa, Montecompatri e Cassino

  • Risultati immagini per san raffaele rocca di papa mamilioROCCA DI PAPA (attualità) - I due ospedali dei Castelli Romani insigniti del premio

     

    ilmamilio.it

     

    L’European Society for Medical Oncology ha insignito due ospedali dei Castelli Romani del Gruppo San Raffaele del titolo “Centro di Oncologia Integrata e Cure Palliative”, il massimo riconoscimento che la Società Europea Medici Oncologi rilascia a un numero limitato di centri considerati ad altissimo livello per le cure erogate al paziente affetto da tumore .

     

    Ad ottenere questa prestigiosa certificazione sono stati gli hospice di Rocca di Papa, Montecompatri e Cassino. ESMO, il massimo organismo di scienze oncologiche europeo, ha indetto un programma, iniziato nel 2003, per incentivare l'accreditamento di centri oncologici che dimostrassero un'alta integrazione tra oncologia medica e cure palliative.

    carne fresca

     Il riconoscimento internazionale premia e certifica l’impegno profuso nella realizzazione di un programma di assistenza, oggi avallato anche dalla letteratura scientifica, che contempla la presa in carico del paziente e della sua famiglia in tutta l'evoluzione biologica della patologia neoplastica: dalla diagnosi alla stadiazione; dalla tipizzazione della malattia alle terapie specifiche e quindi alle cure palliative. Il titolo assegnato dalla Società Europea di Medicina Oncologica riunitasi a Monaco lo scorso 21 ottobre per il suo congresso annuale premia il percorso di crescita intrapreso dal Gruppo San Raffaele volto alla validazione e certificazione di processi diagnostico/assistenziali che vedano al centro di tutto il paziente ed i suoi bisogni reali nell’ottica di una medicina sempre più patient-oriented.

     Gli hospice del San Raffaele a Rocca di Papa e Montecompatri sono diretti e gestiti da personale sanitario molto ben preparato a gestire gli sfortunati pazienti affetti da tumore allo stato terminale. I malati e le loro famiglie interagiscono in un ambiente "familiare" con personale altamente formato, in grado di soddisfare oltre le cure mediche, soprattutto l'aspetto psicologico di una persona provata sotto tutti gli aspetti fisici e psicologici.

     Proprio sabato scorso, alcuni dei familiari di pazienti assistiti nei reparti Hospice del San Raffaele Montecompatri e  Rocca di Papa, hanno organizzato insieme all'associazione Unicorno nel Sole, un incontro per ringraziare i medici, gli infermieri e i fisioterapisti delle due strutture per quanto hanno fatto per i loro congiunti deceduti e sono state raccontate diverse testimonianze molto toccanti in tal senso, alla presenza dei sanitari che gestiscono i reparti Hospice delle due strutture, molto apprezzati dai cittadini dei Castelli Romani.