La terribile estate degli incendi non risparmia il Parco dei Castelli. Nel Lazio andati in fumo 5.213 ettari

CASTELLI ROMANI - Da Albano a Rocca Priora, passando per Ariccia, Genzano, Grottaferrata e Marino. Un bilancio grave

ilmamilio.it

Un 2017 da dimenticare i fretta, con continue emergenze quotidiane e una strage di aree verdi che segnerà interi territori per anni. Anche i Castelli Romani, sopratutto negli ultimi giorni, sono stati colpiti da numerosi incendi. Guardiaparco, i Vigili del Fuoco, i volontari delle squadre di Protezione Civile locali sono stati impegnati nello spegnimento in zona “Miralago” ad Albano Laziale, Via dei Laghi, località “Selvotta”, ma anche nel comune di Marino e in località “Colle Pardo” tra Genzano di Roma e Ariccia. Monte Ceraso e Monte Fiore a Rocca Priora tra i più colpiti, un altro incendio si era già sviluppato la scorsa settimana nella stessa area. Altra zona non risparmiata dalle fiamme, la “Molara”, tra Monte Compatri e Grottaferrata. Un bilancio grave.

Le temperature elevate, legate alla siccità e spesso al vento, non hanno aiutato la situazione. Nella maggior parte dei casi, purtroppo, la responsabilità è stata dell’uomo e del suo atteggiamento criminale. Stanno andando in fumo intere aree verdi e boschive, aree naturali protette con danni irreversibili a carico degli ecosistemi.

Secondo il rapporto “Lazio in fiamme”, pubblicato da Legambiente Lazio, sono 5.213 gli ettari bruciati in tutto il Lazio da inizio 2017, contro i 2.974 del 2016. “Auspicando che il bilancio di questa stagione si fermi qui – affermano dal Parco dei Castelli Romani - i Guardiaparco continueranno a controllare il territorio, anche nelle giornate di festa come ferragosto. Invitiamo tutti a dare il proprio contributo, segnalando situazioni pericolose o sospette”.

Lavorare sulle politiche di prevenzione, controllo e cultura dell’ambiente, sarà fondamentale per fare in modo che certi episodi accadano sempre meno. Ci dovrà essere uno sforzo congiunto di enti, amministrazioni e comunità al fine di scongiurare altre stagioni come quelle che stiamo vivendo.

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna