I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Serie D: il fuoriclasse lo fa l'Atletico, storica vittoria per 4-1 contro l'Avellino

atletico avellinoFIUMICINO (calcio) - Gli irpini perdono la vetta del girone G: doppietta di Tortolano su rigore, poi arrotondano Nanni (il migliore) e D'Andrea

ilmamilio.it

primi si diventa

ATLETICO FIUMICINO-AVELLINO 4-1

SFF Atletico (3-4-3): Macci; Esposito (18' pt Di Emma), Pompei, Campanella; Sevieri, Donnarumma (41' st Giustini), Nanni, Ortenzi (14' st Papaserio); Tornatore (28' st D'Andrea), Tortolano (37' st Santarelli), Rizzi. A disp.: Galantini, Karas, Formilli, Cotani. All.: Scudieri.

Calcio Avellino (4-4-2): Lagomarsini; Nocerino (10' st Mithra), Morero, Mikhaylovskiy (18' st Ventre), Parisi; Tribuzzi, Gerbaudo, Acampora (8' st Buono), Ciotola (7' st De Vena); Mentana (1' st Carbonelli), Sforzini. A disp.: Pizzella, Scarf, Dondoni. All.: Graziani.

Arbitro: Giaccaglia di Jesi. Assistenti: Toce di Firenze e De Cristofaro di Rovereto.

Reti: 11'pt Tortolano (rig.) (At), 19' Tribuzzi (Av), 27' Tortolano (rig.) (At), 4'st Nanni (At), 31' D'Andrea (At).

Note: Ammoniti: Morero per comportamento non regolamentare; Gerbaudo, Tornatore, Ortenzi e Sforzini per gioco falloso; Lagomarsini per proteste. Spettatori: 500 (200 ospiti). Recupero: pt 3'; st 6'.

Bcc Castelli Romani Tuscolopetra frascati 1809

 

 

 

 

 

 

 

FIUMICINO - Giornata storica per l'Atletico Fiumicino che inflige all'Avellino la prima sonorissima sconfitta stagionale e, da par suo, conquista una vittoria che resterà a lungo negli annali della società tirrenica.

Che per i lupi irpini, che perdono la vetta del girone G di serie D, sarebbe stata una giornata difficile lo si capisce subito: è l'11, azione in area biancoverde, Morero tocca con un braccio la palla finisce comunque in rete ma l'arbitro aveva fischiato il rigore che Tortolano realizza con palla all'incrocio dei pali alla destra di Lagomarsini.

L'Avellino, supportato da circa 200 tifosi, reagisce e nel giro di pochi minuti trova il gol del pari: Tribuzzi dalla distanza trova la botta giusta che fredda Maggi e fa 1-1 al 19'.

carne fresca

Ti aspetti ora il sorpasso degli ospiti ed invece è ancora l'Atletico a fare la partita. Al 26' ecco il secondo calcio di rigore, netto, in favore dei padroni di casa: Tortolano per Ortensi che prova a girarsi ma Parisi lo stende e dal dischetto è ancora Tortolano a battere il portiere irpino con una precisa rasoiata, sempre sulla destra.

Lo stesso Tortolano ha anche la palla per il 3-1 ma il suo tocco sull'uscita di Lagomarsini esce di un nulla.

Nella ripersa l'Avellino prova ad invertire l'inerzia della partita ma l'Atletico, pur rischiando inevitabilmente qualcosa, non molla di un centrimetro. Tanto che già al 4' ecco il gol del 3-1: Nanni, probabilmente il migliore della partita,  entra in area della destra, si accentra e lascia partire un fendente che buca ancora la porta ospite.

L'Avellino è stordito: convinta di passeggiare in un girone sardo-laziale, la corazzata biancoverde di Graziani trova invece una domenica da incubo che al 31' D'Andrea conferma come tale col colpo di testa sotto porta che fissa il risultato finale su un 4-1 al quale si fa davvero fatica a credere.

Per l'Aletico, che si porta al limite della zona play-off dove stazionano le prime 5 della classe racchiuse in appena 2 punti (Lanusei 14, Trastevere ed Avellino 13, Vis Artena e Monterosi 12), la partita perfetta: per gli irpini una lezione di umiltà che potrà far bene. A fine gara tutta la squadra ospite sotto la tribunetta dove si trovavano i tifosi avellinesi per un doveroso confronto, ma sempre col sostegno dei propri ultrà.

Foto dalla pagina Facebook dell'Atletico a firma Mixzone