I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Frascati: 30 giorni di prognosi all'agente di polizia locale aggredito dal padrone di cane

FRASCATI (cronaca) - Il fatto è avvenuto nelle scorse ore nel parco pubblico di Villa Torlonia: per il pubblico ufficiale colpi all'addome ed alla spalla. La comandante Luciani: "Tolleranza zero"

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

E' stato medicato presso l'ospedale "San Sebastiano" di Frascati e dimesso con una prognosi di 30 giorni l'agente della polizia locale di Frascati aggredito nelle scorse ore dal padrone di un cane al quale, in compagnia di un collega, aveva chiesto di far mettere la museruola all'animale (LEGGI l'articolo di oggi).

L'agente è stato colpito dal 40enne che lo ha aggredito, prima di essere bloccato, con diversi pugni all'addome ed alla spalla tanto che al Pronto soccorso gli è stata immobilizzata proprio la spalla.

Un'episodio increscioso, avvenuto quando nel parco pubblico di Villa Torlonia c'era poca gente.

 

Per l'aggressore, cittadino di Frascati, la denuncia per lesioni, minacce, violenza e resistenza a pubblico ufficiale: avrà di che difendersi insomma.

"Le indagini continuano - dice la comandante della polizia locale di Frascati, Barbara Luciani - anche per capire se prima dell'aggressione ai nostri agenti l'uomo avesse avuto diverbi con altri. Possiamo dire che su questi episodi non ci può essere alcuna forma di scusante, la tolleranza è zero".