I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Grottaferrata, ancora "La Città al Governo" sui resoconti della Passini. "Estranei a beghe ed illazioni"

cittagoverno ilmamilioGROTTAFERRATA (politica) - Una nota del gruppo consiliare

ilmamilio.it

primi si diventa

Da "La Città al Governo" riceviamo e pubblichiamo.

"Il Consiglio comunale dell’altro ieri è tornato ancora sulla questione relativa al resoconto richiesto da La Città al Governo al presidente Passini. Ricordiamo che il resoconto riguarda lo stato di attuazione degli atti deliberati in Consiglio comunale, per verificare gli esiti delle decisioni assunte in aula. I consiglieri e la cittadinanza tutta hanno diritto di conoscere se le cose decise in consiglio comunale si stanno realizzando oppure giacciono, come avvenuto in passato, per inerzia dell’amministrazione.

Accogliendo le osservazioni sollevate da la Città al Governo, che ha reclamato la corretta applicazione delle norme regolamentari, il Consiglio all’unanimità ha ritirato il punto all’ordine del giorno, al fine di approdare finalmente in aula al prossimo Consiglio utile, dopo due Consigli già falliti sul punto, con una procedura finalmente corretta e un documento speriamo completo.

Bcc Castelli Romani Tuscolo

carne fresca

 

 

 

 

 

In relazione a quanto scritto da ilmamilio.it sull’argomento in questione, con l’articolo apparso in data 7 ottobre (LEGGI Grottaferrata: il tentativo di "impeachment" contro la Passini e quella poltrona che "serve" per andare avanti. Facce vecchie e nuovi equilibri) è necessario specificare nettamente che l’azione de "La Città al Governo" è esclusivamente in difesa del rispetto del Consiglio comunale e del sacrosanto diritto/dovere dei consiglieri comunali di conoscere gli esiti delle decisioni assembleari.

Non siamo mai stati interessati, né lo siamo oggi, a manovre sotterranee finalizzate a nuovi equilibri e nuovi posizionamenti. Un giornalista serio e attento dovrebbe valutare i fatti per quello che sono, senza illazioni e ricostruzioni fantasiose, e soprattutto senza assumere posizioni palesemente di parte più o meno imbeccate.

Invitiamo dunque l’estensore dell’articolo innanzitutto a rivedere, in conseguenza dell’esito del Consiglio comunale dell’8 ottobre, i propri giudizi e inoltre ad assistere alle nostre assemblee, alle nostre riunioni e alle nostre iniziative per rendersi conto di come l’azione politica de "La Città al Governo" sia frutto di democratica e trasparente condivisione, nel rispetto dei nostri valori e dei nostri principi, azione che fino ad oggi è del tutto estranea alle beghe della maggioranza e ai pruriti dei singoli consiglieri che la compongono, così come lo sarà anche in futuro.

Non è la prima volta che alcuni articoli de ilmamilio.it tentano di gettare ombre sulla limpidezza della nostra azione politica. Ci vengano a trovare, così potranno rendersi conto della realtà dei fatti ed evitare di incappare in erronee valutazioni".

petra frascati 1809