I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Rapisce il figlio di 3 anni e lo porta all’estero. Bambino ritrovato dalla polizia di Stato

 

F

ROMA (attualità) - Le forze dell'ordine portano a termine una brutta vicenda 

ilmamilio.it

Sono stati gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Aurelio a rintracciare  nei paesi dell’Est Europa un bambino di 3 anni che era stato rapito dal padre qualche mese prima.

Le indagini sono partite dopo la denuncia della madre, una donna di Ardea:  l’ex compagno, un italiano di 41 anni, dopo averla aggredita le aveva sottratto il figlio portandolo con sé in una località sconosciuta.

consorzio ro.ma

Gli investigatori hanno visionato alcuni video, che la donna aveva ricevuto dall’uomo, in cui si vedevano lui ed il piccolo: analizzando le immagini, gli agenti hanno estrapolato due numeri di targa di auto in transito, risultate di un paese dell’Est.

Inoltre, sempre dall’analisi dei filmati, i poliziotti hanno individuato la località precisa, nonché la piazza in cui erano stati girati. Le informazioni acquisite sono state comunicate all’Interpol, per interessare la polizia del luogo ove presumibilmente si trovava il minore. Dagli accertamenti eseguiti, il padre era  risultato destinatario della misura di sicurezza della casa lavoro,  della durata di 1 anno.

albanoinLibro

La polizia estera, grazie alle indicazioni dei colleghi italiani, ha ritrovato padre e figlio: l’uomo è stato arrestato perché irregolare sul territorio di quello stato; il bambino è stato affidato alle autorità italiane e riportato in Italia da personale del commissariato Aurelio.

Il Tribunale dei Minorenni ha dichiarato la sospensione della responsabilità genitoriale dell’ ex coppia e nominato un tutore per il minore. 

BiciScuola 2019 Frascati, vince la Primaria "Lupacchino" di Cocciano

FRASCATI (attualità) - L'iniziativa legata all'arrivo del Giro d'Italia

ilmamilio.it - nota Facebook

La scuola primaria di Cocciano “A.M. Lupacchino” si aggiudica il concorso BiciScuola 2019, legato al Giro d’Italia e alle tappe di arrivo e di partenza di Frascati. Le classi vincitrici sono state la 2°F, la 3°F e la 5°F e saranno premiate il 14 e il 15 maggio 2019. In particolare, la 5°F sarà premiata martedì 14 maggio nel corso della tappa Orbetello-Frascati; mentre le classi 2°Fe 3°F saranno premiate nel corso della tappa di partenza, prevista per mercoledì 15 maggio.

Inoltre, la classe 3°F, essendo risultata prima selezionata, avrà anche la possibilità di percorrere sul pullman della Polizia di Stato, la tappa da Frascati a Terracina, dove sarà accolta in tribuna per assistere all'arrivo dei ciclisti. Al termine della giornata, i bambini e gli accompagnatori saranno riaccompagnati a Frascati, sempre dal pullman della Polizia.

albanoinLibro

«L’Amministrazione comunale è soddisfatta di come le scuole di Frascati hanno accolto e partecipato al Concorso Biciscuola 2019, legato al Giro d’Italia, presentando lavori a tema e approfondendo il significato di una corsa ciclistica e di uno sport molto popolare in Italia e non solo - dichiara la Consigliera delegata alla Scuola Paola Gizzi -. Questo vuol dire che il Giro d’Italia non sarà un evento esterno, ma coinvolgerà il tessuto sociale. Ringrazio per questo i Dirigenti Scolastici e le insegnan ti per il lavoro svolto in queste settimane in classe».

consorzio ro.ma