I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Marino, Lega: 'Sul caso della “Protezione Civile Locale” serve chiarezza'

 

Marino, Lega: "Contro la discarica di Falcognana: noi dalla parte ...MARINO (politica) - Il partito chiede chiarimenti

ilmamilio.it - nota stampa

Riceviamo e pubblichiamo:

"Il caso dell’Associazione chiamata “Protezione Civile Locale” su cui la Lega-Città di Marino già da diverse settimane osserva in vigile silenzio, continua ad oggi a creare dubbi sulla trasparenza, leicità e finalità dell’associazione stessa.

Dopo aver visto la giusta presa di posizione di alcuni consiglieri comunali d’opposizione e confermato che questa associazione non è iscritta nell’Elenco territoriale delle Organizzazioni di volontariato della protezione civile della Regione Lazio come indicato dall’Agenzia Regionale di Protezione Civile ci chiediamo:

Come mai quest’associazione sia saltata fuori proprio durante l’emergenza COVID-19?

Come mai è stato scelto il nome di “Protezione Civile Locale”?.

todis montecompatri banner ilmamilio

 

Da chi è presieduta ? Quanti componenti ha ?

Il presidente è un’esponente e/o attivista del Movimento 5 stelle di Marino ?

Attendiamo con immediatezza delle risposte e ci auguriamo che l’emergenza non sia stata utilizzata da parte di qualcuno per fini e scopi elettorali.

Come sempre dalla parte dei cittadini,

Lega - Città di Marino"

 


gierreauto200513

Roma, appartamento 'subaffittato in nero'. Una denuncia per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina

Romanina, scoperta sartoria del falso: sequestri della Guardia di ...ROMA (cronaca) - Operazione della Guardia di Finanza

ilmamilio.it

Un appartamento subaffittato “in nero” a cittadini extracomunitari è stato individuato nel quartiere Ostiense dai Finanzieri del Comando Provinciale e da agenti del Commissariato “Cristoforo Colombo” di Roma.

Allertati da alcune segnalazioni di cittadini allarmati dall’andirivieni di persone in un palazzo di via Giustiniano Imperatore, gli agenti della Polizia di Stato, in collaborazione con le Fiamme Gialle del 1° Nucleo Operativo Metropolitano, hanno deciso di eseguire un controllo, appurando che un uomo di nazionalità bengalese, dopo essersi procurato la disponibilità dell’appartamento attraverso un regolare contratto di locazione, aveva ricavato al suo interno tre stanze con rispettiva cucina, per un totale di 12 posti letto, che aveva sub-affittato “in nero” a 9 connazionali.

todis montecompatri banner ilmamilio

Al momento dell’accesso erano presenti 10 persone, tutte di nazionalità bengalese, una delle quali - sprovvista di documenti - è stata condotta presso la Questura per gli accertamenti di rito, da cui è emerso che non era in regola con la normativa sull’ingresso e la permanenza nel territorio nazionale.

Il conduttore dell’abitazione è stato denunciato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e verbalizzato in via amministrativa, non avendo effettuato le comunicazioni all’Autorità di Pubblica sicurezza.

Le Fiamme Gialle stanno quantificando l’ammontare dei canoni di affitto corrisposti negli ultimi anni dagli occupanti, ai fini del recupero delle imposte sui redditi e di registro.

L’operazione testimonia l’efficacia dell’attività svolta a salvaguardia dell’economia legale e dei cittadini rispettosi delle regole.  


gierreauto200513