I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

 ilmamilio.it

San Cesareo, a lezione di differenziata con i ragazzi dell’IC Cesare Pavese

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

SAN CESAREO - Si è svolto il 15 febbraio, un incontro tra l’assessore all’ambiente Massimo Mattogno e  una classe della scuola 1^ media dell’IC Cesare Pavese di San Cesareo per discutere sul tema dell’ambiente e della raccolta differenziata. 

“Ho risposto con piacere all'invito del professor Aurnia e della professoressa Sidoti di incontrare i ragazzi della 1^ E della scuola media di San Cesareo, desiderosi di rivolgermi una serie di quesiti sulla raccolta differenziata e sul riciclo dei rifiuti - dichiara l’assessore Mattogno -. I ragazzi mi hanno rivolto delle domande interessanti che saranno poi raccolte, insieme alle risposte, in una pubblicazione di  fine anno. Hanno voluto sapere anche come si svolge il lavoro degli operatori ecologici e su questo ha risposto l'ottimo capo squadra Wladimo Pala”. Un bel momento di confronto durante il quale i ragazzi si sono dimostrati estremamente preparati sull’argomento rivolgendo domande pertinenti e suggerimenti concreti anche attraverso la musica: “Ho potuto apprezzare anche le doti canore degli studenti ascoltando una canzone da loro scritta sul tema ambiente e riciclo. E’ stata un’ottima iniziativa utile per aumentare la sensibilità dei ragazzi sull'argomento, e ringrazio i professori Aurnia e Sidoti per avermi coinvolto in questo progetto”. 

Un incontro proficuo sotto diversi aspetti che va sicuramente replicato: “Ho dato la mia disponibilità a trovare nuove occasioni di confronto con altre classi insieme anche ad altre iniziative da portare avanti di comune accordo tra Amministrazione comunale e Scuola. Sulla raccolta differenziata ritengo molto importante un confronto diretto con i ragazzi delle scuole perché è proprio da loro, dall’educazione delle giovani generazioni che deve proseguire il nostro percorso”.

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna