Ricerca nell'archivio:

Con la "Sicurezza orizzontale", Frascati è una città più sicura

18-02-2013

FRASCATI – Martedì mattina l'incontro alle Scuderie Aldobrandini

Promuovere iniziative incentrate sull’educazione stradale nelle scuole dell’infanzia, primarie, medie inferiori e superiori. Informare e educare alla legalità. Prevenzione del disagio derivante dall’assunzione di sostanze psicotrope e alcoliche. Sensibilizzare e informare i minori e gli adulti sulla problematica della sicurezza territoriale. Sono solo alcuni degli importanti obiettivi di “Sicurezza Orizzontale”, il progetto realizzato dalla polizia Locale di Frascati, attraverso il quale l’Amministrazione Comunale vuole proseguire l’iniziativa “Frascati Città Sicura”, positivamente avviata già dal 2001, con l’intento di favorire la sicurezza e l’inclusione sociale.

L’iniziativa verrà presentata martedì 19 febbraio 2013, alle ore 10.00, nell’auditorium delle Scuderie Aldobrandini.  

Il progetto prevede un’articolazione in due macro-moduli: il primo è Educare alle regole, il secondo, già avviato, si propone l’Incremento delle attività di vigilanza della Città nelle ore serali e notturne. «Con l’avvio di questo originale progetto, che segue ad altri già realizzati, vogliamo continuare il nostro impegno per rendere Frascati una Città ancora più sicura - sottolinea il sindaco Stefano Di Tommaso -, nella quale i bambini e gli adolescenti siano consapevoli protagonisti delle regole e del valore della legalità. Per fare questo bisogna partire dalle Scuole ed è quello che ci siamo proposti con l’iniziativa “Educare alle regole”, elemento prioritario e imprescindibile dove le Istituzioni devono insegnare nozioni utili ma anche garantire un altro tipo di formazione educativa, perfino più importante, come il "rispetto delle regole”».

«Si tratta di un sistema integrato di iniziative per la sicurezza dei cittadini e del territorio, al fine di prevenire e intervenire positivamente nei confronti di quei fenomeni che sono causa di preoccupazione e allarme sociale e, soprattutto, per aumentare l’indice di percezione della sicurezza che va oltre il dato prettamente statistico - spiega Franco D’Uffizi, Consigliere Comunale delegato alle Politiche della Sicurezza -. Questo nuovo progetto si inserisce nel solco delle politiche di sicurezza urbana promosse dall’Amministrazione Comunale, che hanno fatto già registrare un positivo riscontro, come testimonia il trend dei dati riguardanti i reati commessi nella nostra cittadina, in diminuzione come emerge dall’ultimo Rapporto sullo stato della sicurezza e sull’andamento della criminalità nel Lazio realizzato dall’Osservatorio Tecnico Scientifico per la Sicurezza e la Legalità della Regione Lazio».

“Educare alle regole” prevede tre moduli: “Sicurezza e Legalità”, “Prevenzione al bullismo – Sicurezza Territoriale” e “Occhio alla strada”. «“Sicurezza e legalità”  - spiega Barbara Luciani, Comandante della Polizia Locale di Frascati - è rivolto agli studenti delle scuole medie superiori e vuole rafforzare la sinergia tra le istituzioni pubbliche e le associazioni che operano, senza fini di lucro, negli interventi di informazione ed educazione alla legalità nella popolazione giovanile, unitamente alla prevenzione del disagio derivante dall’assunzione di sostanze psicotrope e alcoliche. L’intervento vedrà impegnate l’Associazione Culturale Semintesta, incaricata dello svolgimento del percorso formativo “peer education” di sicurezza stradale, e la dott.ssa Giorgia Pizzuti, che terrà un interessante corso, con un approccio originale e coinvolgente, su “Come promuovere una guida e un bere consapevole nei giovani adolescenti”».

"Occhio alla strada”, destinato alle scuole dell’infanzia e primarie, ha l’obiettivo di educare i piccoli utenti al rispetto delle regole su strada, attraverso la conoscenza della segnaletica relativa al pedone ed al ciclista. Nell'apprendimento dei bambini sono basilari il gioco e le attività manipolative, per questo il percorso formativo si svilupperà attraverso un'unità didattica teorica ed una pratica sui comportamenti corretti, in collaborazione con il Centro Alfredo Rampi onlus, con la presenza costante degli agenti di Polizia Locale.

«È partendo proprio da queste convinzioni che il corpo di Polizia Locale vuole promuovere nelle scuole dell’infanzia, primarie, medie inferiori e superiori iniziative incentrate sull’educazione stradale con l’organizzazione di corsi volti a sensibilizzare gli studenti al corretto uso della strada e dei veicoli - aggiunge il Ten. Dario Di Mattia, Cooordinatore del progetto -. Questo, attraverso un metodo di insegnamento articolato in fasi teoriche e pratiche che prevedono la partecipazione, a fianco degli insegnanti, di agenti di Polizia Locale  che portano direttamente in classe la propria esperienza e professionalità».

 “Prevenzione al bullismo – Sicurezza Territoriale” è invece  indirizzato agli alunni delle scuole medie inferiori. Il percorso formativo, condotto in collaborazione l’Associazione Sostegno Donna onlus, riguarda l’apprendimento dei concetti di sicurezza territoriale, la conoscenza dei problemi sociali relativi alle relazioni interpersonali caratterizzate dalla prevaricazione e dalla prepotenza e le risorse che il territorio offre al cittadino.



Il Mamilio || Proprietario ed Editore: Associazione Territorio || Direttore Responsabile: Marco Caroni || Redazione: Via Enrico Fermi 15, 00044 - Frascati (Rm) - tel. 331.91 88 520 Quotidiano Telematico di informazione www.ilmamilio.it || Non si riconosce alcun compenso o attestazione per articoli e foto pubblicate anche se firmate, salvo differenti accordi scritti particolari Registrato al Tribunale di Velletri n. 14/10 del 21/09/2010 - Copyright © 2019