I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

::: .... :::
 

Frascati: il nuovo cavalcavia dell'Esa-Esrin? E' in altissimo mare

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

FRASCATI (attualità) - L'opera che ha sottratto ai pendolari l'unico parcheggio disponibile, avviata nell'ottobre 2015, avrebbe dovuto essere completata in 8 mesi. Siamo già quasi al doppio ed il cantiere sembra fermo

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Un intervento avviato alla fine di ottobre del 2015 e che è ancora ampiamente in alto, altissimo mare. Per il nuovo cavalcavia di collegamento tra via Enrico Fermi ed i laboratori dell'Esa-Esrin siamo ancora lontani dal vedere la luce (LEGGI l'articolo del 30 ottobre 2015).

Un intervento studiato ad uso praticamente esclusivo dell'Agenzia spaziale europea che dovrebbe andare a raddoppiare l'ampiezza dell'attuale cavalcavia di sorpasso della vecchia A2, oggi prolungamento di Roma Sud dell'Autostrada del sole.

Dopo un 14 mesi di lavoro l'intervento appare, come detto, ancora decisamente lontano dall'esser completato. Se nel cartello di cantiere pubblicato qui a fianco appare evidente che non siano indicati i tempi, l'ordinanza del Comune di Frascati che vietava il parcheggio nella zona riferiva di 240 giorni naturali e consecutivi, ovvero 8 mesi di lavoro. Siamo a quasi il doppio del tempo previsto e non si vede luce, tantomeno la luce del ponte.

I lavori in corso, come noto, hanno privato i pendolari del parcheggio sterrato capace di circa 60 auto e vitale per la clientela della stazione di Tor Vergata, che si trova nelle immediate adiacenze del cavalcavia in questione.

Fino a quanto i pendolari che utilizzano la ferrovia FL6 attraverso la stazione di Tor Vergata, che a dispetto del nome si trova in pieno territorio comunale di Frascati, dovranno rinunciare a quel parcheggio? Quanto del parcheggio originario resterà una volta che dovesse essere completato l'intervento? Il dubitativo resta d'obbligo.

E ancora: chi e come si incaricherà non solo di far aggiungere alle FS la denominazione di "Frascati" a quella di Tor Vergata (questione marginale ma neanche troppo) e - soprattutto - chi riprenderà in mano la questione della realizzazione del parcheggio multipiano promesso e protocollato nel 2007 (Amministrazione di Franco Posa, LEGGI l'articolo)?

L'impressione è che il cantiere sia completamente fermo e per questo sarebbe il caso di capire cosa sta succedendo.

 

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna