Ricerca nell'archivio:

Sanità castellana: medici stanchi e stressati per i turni massacranti

22-07-2013

 

CASTELLI ROMANI - Situazione al limite per la sanità castellana. "Un pericolo per i pazienti" tuonano i sindacati.

 

Non c’è afa ma la sanità boccheggia,e ai Castelli, famosi per l’aria fresca, non è certamente da meno. Appuntamenti disponibili in tempi che hanno dell’assurdo, nosocomi con operatori ridotti all’osso e presidi chiusi per l’estate (leggi - CHIUDE IL POLO NASCITA DEL SAN GIUSEPPE DI MARINO) come ciliegina sulla torta.

 Con il polo nascita di Marino fuori uso-  temporaneamentesi dice - per una futura mamma partorire ai Castelli pare una scommessa. Solo per una visita da un ginecologo all’ospedale di Genzano, che ha accolto i dottori degli omonimi reparti castellani dismessi,  occorrono forse più mesi della stessa gravidanza. Assurdo è dir poco.

 Con all’orizzonte  la redazione di un nuovo atto aziendale dell’Asl Rm H, ossia dell’atto di programmazione e organizzazione volto a far convergere con maggiore qualità ed efficienza i bisogni e le attese degli utenti con i servizi, sono i sindacati di categoria a negare qualsiasi sostegno ad ulteriori tagli di posti letto, di personale ed unità operative.

 Partendo dal presupposto che sul territorio dell’Asl Rm H i posti letto attivi sono 650, circa meno della metà di quelli che avrebbe il diritto di possedere (per il rapporto di 3,7 posti letto per mille abitanti), “I tagli scellerati hanno costretto i medici ad effettuare migliaia di ore di servizio extra per garantire i servizi essenziali – hanno reso note le sigle cgil medici, fed.cisl medici,  fesmed, anaao-assomed  aaroi - ,  ed e’ stata loro impedita non solo la possibilità di recuperare le ore lavorate in più, ma anche l’eventuale retribuzione operando un azzeramento tombale, d’ufficio , delle ore aggiuntive effettuate”.

Una situazione che gli stessi sindacati definiscono “Da Terzo Mondo, in quanto il medico stanco, stressato, e che opera in situazioni di caos organizzativo costituisce rischio per sé, per la struttura e per i pazienti”.

 



Il Mamilio || Proprietario ed Editore: Associazione Territorio || Direttore Responsabile: Marco Caroni || Redazione: Via Enrico Fermi 15, 00044 - Frascati (Rm) - tel. 331.91 88 520 Quotidiano Telematico di informazione www.ilmamilio.it || Non si riconosce alcun compenso o attestazione per articoli e foto pubblicate anche se firmate, salvo differenti accordi scritti particolari Registrato al Tribunale di Velletri n. 14/10 del 21/09/2010 - Copyright © 2019