I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Registra il nostro contatto +39 3319188520 e inviaci le tue segnalazioni e foto su whatsapp
::: ... :::
 

Fucci a Zingaretti: "Rispetti la Città metropolitana: basta con l'arroganza"

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

ROMA (istituzioni) - Il vice sindaco metropolitano attacca il governatore

ilmamilio.it - comunicato stampa

“La Regione Lazio sta cercando di commissariare la Città metropolitana di Roma?”

Con una nota indirizzata al presidente Nicola Zingaretti, il vice sindaco della Città metropolitana di Roma Capitale Fabio Fucci, cerca di mettere in chiaro le competenze dell’Ente metropolitano che non possono essere disattese da provvedimenti illegittimi della Regione Lazio: “Ho scritto una lettera al presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, per chiedere più correttezza nell’azione amministrativa e politica. I nostri uffici hanno rilevato un evidente contrasto con le direttive e prescrizioni del PTPG (Piano Territoriale Provinciale Generale) che sono state alterate con un atto di imperio della Regione Lazio che ha stravolto il riparto delle competenze, attribuite alla Città metropolitana di Roma, appropriandosi di attività che non le spettano.

Ritengo ingiusto e fuori da ogni regola – conclude Fucci – questa presa di posizione che non tiene conto del rispetto tra Enti e che replica da parte della Regione atteggiamenti di tracotanza.

Il presidente Zingaretti invece che continuare ad assecondare la sete speculativa dei palazzinari si concentri sull’unica attività che si richiede ad un buon amministratore: soddisfare le esigenze delle comunità. Lo faccia nel pieno rispetto delle leggi che affidano alla Città Metropolitana le attività di "pianificazione territoriale generale”. Quello di intromettersi nelle competenze degli altri enti è un “vizietto” che Zingaretti non vuole togliersi. Se dovesse continuare con questo atteggiamento di prevaricazione saranno i tribunali a ristabilire regole e legalità”.

 

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna