Grottaferrata, Hospice dell’Ini: l’8 Luglio si celebrano i primi quattro anni di attività

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

GROTTAFERRATA – Nel 2015 l’indimenticabile visita di Patch Adams

Sabato 8 luglio alle 10.30, all’interno dell’INI (Istituto Neurotraumatologico Italiano) di Grottaferrata, si festeggeranno i quattro anni dell’Hospice, struttura diretta dalla Dott. Francesca Bordin che in breve tempo è diventata un centro di eccellenza per le cure palliative nel Lazio e un punto di riferimento per i malati che qui trovano professionalità e umanità.

Anche quest’anno, in maniera semplice e discreta come nello stile della conduzione sanitaria, si condividerà l’ennesimo traguardo con quanti lo vorranno.

“Una nota curiosa: non tutti sanno che nell’ottobre del 2015 Patch Adams (leggi l’articolo), il grande sostenitore della clownterapia, reso celebre dal film con Robin Williams scelse di visitare proprio questa struttura dei Castelli nel suo tour italiano rimanendo profondamente colpito dall’atmosfera che si respirava”, racconta in una nota proprio la Prof. Bordin.

L’Unità di Cure Palliative di Grottaferrata ha 5 posti letto in hospice residenziale, e segue 20 pazienti a domicilio, con visite dell’infermiere di riferimento, del medico palliativista, intervento della fisioterapista ed il supporto della psicologa, quando opportuno, ed una reperibilità medica h24  

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna