I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Registra il nostro contatto +39 3319188520 e inviaci le tue segnalazioni e foto su whatsapp
::: ... :::
 

Polisportiva Frascati, vera occasione o ultima entrata a gamba tesa della politica nello sport tuscolano?

Valutazione attuale:  / 1
ScarsoOttimo 

FRASCATI (attualità) - Del soggetto rilanciato nello scorso gennaio da mesi non si sa sostanzialmente nulla. Il dubbio appare quantomeno lecito

ilmamilio.it - contenuto esclusivo

Diciamo la verità: l'intera questione puzza un po' di bruciato anche perché dopo cinque mesi di Polisportiva Frascati non si è sentito più parlare.

A metà gennaio, in sospetto periodo pre-campagna elettorale, ecco rispuntare un progetto vecchio come il mondo, della Polisportiva (LEGGI l'articolo). Dell'argomento si è parlato per qualche settimana, poi il silenzio. Un argomento che, tenendo fuori alcune tra le più blasonate società sportive cittadine, vedeva convergere nell'ipotesi di soggetto unico le seguenti realtà tuscolane: Asd Frascati, Asd Judo Frascati, Città di Frascati Volley Ball Club, Basket Frascati, Rugby Club Frascati, Lupi Frascati Rugby, Atletica Frascati e Skating Frascati.

L'affare Polisportiva è tornato poi indirettamente in ballo pochi giorni fa quando il commissario Bruno Strati ha approvato quel Regolamento degli impianti sportivi che predilige nel rapporto col Municipio proprio soggetti aggreganti.

Solo che il sospetto che si tratto di una delle manovre politiche ad ampio spettro tesa a creare non tanto un soggetto aggregativo per lo sport quanto per altri scopi, resta più che mai attivo.

Sta di fatto che la Polisportiva Frascati che avrebbe dovuto muovere le prime mosse nei mesi scorsi resta ancora fortemente sotto traccia. Dipenderà certamente dal sindaco che sarà ma, visti molti dei precedenti, l'impressione è che la politica debba restare debitamente fuori da un mondo sportivo cittadino che pure di eccellenze ne ha da vendere.

Meglio uno sport fatto sui risultati e sulla funzione sociale che uno sport che, invece, predilige l'entrata a gamba tesa di una politica che oggi dà (alla parte più vicina) e che invece domani toglie a tutti. Le esperienze degli anni scorsi sono illuminanti in tal senso.

T.O.A.

L'advertising si chiudera in 10 secondi |

Commenti   

 
#1 Corrado 2017-06-21 14:45
Solo che il sospetto che si tratto di una delle manovre politiche ad ampio spettro tesa a creare non tanto un soggetto aggregativo per lo sport quanto per altri scopi, resta più che mai attivo.
CONCORDO!
Citazione
 

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna