I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Registra il nostro contatto +39 3319188520 e inviaci le tue segnalazioni e foto su whatsapp
::: ... :::
 

Rocca di Papa, l'assessore Rossetti sugli esposti alla Giannone: "Strumentalizzazioni vecchie e rischiose"

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

ROCCA DI PAPA (attualità) - Il delegato al Bilancio commenta gli atti depositati da 5 stelle e Sciamplicotti contro la collega di Giunta

ilmamilio.it

Da Vincenzo Rossetti, assessore al Bilancio, riceviamo e pubblichiamo.

"Egregio direttore,

non avrei mai pensato di intervenire cosi frequentemente sul suo giornale, ma i fatti mi impongono, prima che come assessore al Bilancio del Comune di Rocca di Papa, come uomo che fa della legalità il suo punto di riferimento.

Ebbene stiamo leggendo che l'assessore all’urbanistica Veronica Giannone è stata oggetto di esposto prima dal Movimento 5 stelle e ora dalla consigliera di minoranza Silvia Marika Sciamplicotti (LEGGI l'articolo) su un suo conflitto di interessi riguardante una vicenda di eventuali abusi su un immobile del nonno del marito e che lei oggi vorrebbe insabbiare. 

L’ho precisato nella mia precedente replica sugli 84 mila euro rimborsatici dall’Enel (LEGGI l'articolo), ma evidentemente questo discorso non piace all’opposizione in genere, quella che sta in Consiglio e quella che sta fuori. Strumentalizzare ogni questione per mettere in cattiva luce una determinata persona, basandosi, anche, sul fatto che moltissimi cittadini non partecipano ai Consigli comunali o alle vicende del Comune e quindi si affidano solamente alla lettura dei giornali locali o ai social, è un sistema superato, un sistema vecchio che non porta a nulla.

La consigliera Sciamplicotti, non volendo essere scavalcata da altre forze politiche si assume il ruolo di paladina della legalità e presenta un esposto.

Sono bene attenti gli autori di tali azioni, perché sanno che se avessero presentato una denuncia-querela nei confronti della vice sindaco Giannone, avrebbero potuto correre il rischio di essere condannati per lite temeraria. Leggere il Codice per credere".

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna