I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi e migliorano la tua esperienza di navigazione. Cliccando sul pulsante Accetto presti il consenso all'uso dei cookie non solo tecnici, ma anche di profilazione e di terze parti. Per maggiori informazioni puoi comunque leggere l'informativa estesa.

Registra il nostro contatto +39 3319188520 e inviaci le tue segnalazioni e foto su whatsapp
::: ... :::
 

Genzano, sit-in operatrici sociali: la fumata è grigia

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

GENZANO (attualità) - Una delegazione è stata ricevuta dal sindaco ma mancano ancora reali garanzie per il pagamento degi oltre 200mila euro di debito

ilmamilio.it - comunicato stampa

Dalla FP-Cgil, Castelli romani, riceviamo e pubblichiamo.

"Questa mattina si è svolta la prevista assemblea - presidio sotto il Comune di Genzano dei lavoratori impiegati nei servizi d'assistenza scolastica e domiciliare comunali (LEGGI l'articolo). All’assemblea hanno partecipato la maggioranza dei lavoratori impiegati sui servizi e alcuni familiari degli utenti del servizio.

Il Comune aveva assicurato che ci avrebbe ricevuto per farci avere notizie sugli stipendi dei lavoratori.
Solo dopo quasi tre ore di assemblea sotto il Comune e dopo aver prima dichiarato di non voler parlare con i sindacati, nonostante gli annunci ed i nostri solleciti, l’Amministrazione Comunale ha ricevuto una delegazione dei lavoratori guidata dalle OO.SS..

Dopo aver dovuto spiegare di nuovo la situazione dei lavoratori impiegati in questi servizi, l’Amministrazione che allo scorso incontro ha mostrato di essere inadempiente per oltre 200.000 euro con il pagamento del servizio, si è nuovamente impegnata a trovare una soluzione e ha comunicato che per martedì mattina avrebbe convocato la Cooperativa che ha in appalto l’assistenza scolastica e domiciliare. Abbiamo chiesto all’Amministrazione comunale che questa volta si impegni concretamente per far sì che i lavoratori ricevano al più presto i due stipendi che ad oggi non hanno ancora ricevuto e scongiurare ulteriori ritardi nella retribuzione dei lavoratori.

Nel caso in cui la situazione di mancato pagamento dei lavoratori non dovesse risolversi in tempi brevi saremo costretti a mettere in atto mobilitazioni molto più forti dell’assemblea – presidio attivando anche gli strumenti di rivalsa verso l’ente prevista dalle ripristinate norme di responsabilità solidale negli appalti, che dopo la vicenda referendaria rendono oggi l’Ente corresponsabile delle mancanze verso i lavoratori e quanti preposti alla regolarità esposti per danno erariale.

Pertanto abbiamo chiesto al Comune di essere convocati alla riunione dell’Amministrazione Comunale con la Cooperativa Progetto Colonna prevista per martedì mattina riservandoci di interrogare gli organi di vigilanza preposti.

Non c’è più tempo da perdere, abbiamo segnalato la situazione un mese fa ed ai lavoratori non è giusto richiedere di continuare a lavorare senza percepire quanto gli è dovuto".

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna