Asili nido comunali di Ciampino, i sindacati scrivono a Terzulli

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

CIAMPINO (attualità) - In coincidenza della fine dell'appalto Cgil e Uil chiedono al sindaco di vigilare sul rispetto degli accordi

ilmamilio.it

Dalla FP Cgil e dalla Uil Tucs riceviamo e pubblichiamo: "Fine appalto e mancate retribuzioni asili nido comunali"

"Gentile Sindaco,
le scriventi OO.SS.LL. hanno preso atto delle novità inerenti l’appalto in oggetto. Le ricordiamo che in quanto massimo rappresentante della stazione appaltante Ella ha l’obbligo di sorvegliare affinché vengano rispettati i contenuti del capitolato di appalto ivi compreso il pagamento regolare delle retribuzioni.

La dichiarazione dell’appaltatore costituisce una violazione dei capitolati e riteniamo debbano essere poste in essere tutte le iniziative affinché la manifestata intenzione di non corrispondere le retribuzioni non venga attuata ed in caso contrario predisporre le azioni di custodia delle somme necessarie a provvedere in surroga.

A tale scopo le ricordiamo che pende sulla società appaltante, sempre il solido con questo ente, e nonostante le Sue ripetute garanzie, la rivendicazione delle differenze retributive non corrisposte in relazione alla 14^ mensilità a tutt’oggi insoluta.

Analogamente veniamo informati, in modo indiretto e per via telefonica da esponenti della Sua amministrazione, dell’eventualità di prorogare l’appalto alla società titolare nonostante le difficoltà che nella gestione in tale regime si sono generate.

La sconsigliamo vivamente nel proseguire in tale direzione e Le ricordiamo che in ogni caso allo spirare del mese viene meno il periodo di aspettativa chiesto dalle lavoratrici, corrispondente alla durata del contratto a tempo determinato sottoscritto con la società appaltatrice, e per tale ragione alla data del 1° maggio esse dovranno essere riprese in carico alla ASP insieme alla gestione diretta degli asili nido.

La invitiamo invece a predisporre gli atti per la gestione da parte della Vostra controllata del servizio in modo da garantire la continuità del servizio e del lavoro ricadendo su di Lei la responsabilità del mancato espletamento del servizio e del danno derivante alla ASP per il costo del personale che verrà a maturare in vacanza di prestazioni ma permanendo il diritto al trattamento retributivo.

Invitiamo anche l’ASP, che ci legge per conoscenza, a dare seguito alle intese intercorse e a predisporre il rientro del personale al termine dell’aspettativa.

Distinti saluti".


 

Aggiungi commento

ilmamilio.it non si assume alcuna responsabilità sulla veridicità dei dati rilasciati dagli autori dei commenti nonchè delle informazioni riportate negli stessi.

Inoltre non sono ammessi insulti e volgarità per questo i commenti sono vagliati dalla Redazione


Codice di sicurezza
Aggiorna